Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


A ferro e fuoco. Revolution saga
di Simon Scarrow

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Newton Compton - 571 pagine
    Disponibile anche in formato ebook




  • Genere: Romanzo storico

    Trama:
    1804. Nella cattedrale di Parigi, Napoleone Bonaparte, dopo gli ultimi successi ottenuti sui campi di battaglia, viene finalmente incoronato imperatore dei francesi. Ma il suo desiderio più grande è portare la Francia a dominare l'intera Europa. Per questo costituisce uno dei più grandi eserciti che sia mai esistito: la Grande Armata. Eppure nella battaglia navale di Trafalgar la coalizione francese subisce una clamorosa sconfitta. Per Napoleone non è tempo di fermarsi, i nemici potrebbero sfruttare la situazione a loro vantaggio. Così, dopo una rapida riorganizzazione, ottiene un'importante vittoria ad Austerlitz contro l'armata formata da russi e austriaci e riesce contemporaneamente a mettere sul trono di Spagna suo fratello Giuseppe. Rimane ora un unico nemico da sconfiggere: l'Inghilterra. Sull'altro fronte, le vittorie del duca di Wellington in Portogallo e in alcune zone della stessa Spagna risollevano il morale degli inglesi: Napoleone non è forse così invincibile come molti credono. Lo scontro epocale tra i due grandi condottieri è a un passo...

    Recensione:
    A ferro e fuoco è il terzo volume della Revolution Saga.
    Scarrow continua il suo romanzo storico procedendo da una parte con l'incoronazione di Napoleone, mentre dall'altra ritroviamo Arthur Wellesley che sbarca in Inghilterra dopo gli anni passati a combattere in India.
    Come siamo ormai abituati dai volumi precedenti, la vita e le gesta dei due protagonisti vengono presentate in parallelo, permettendo al lettore di apprezzare le differenze e le affinità di questi uomini. E' interessante notare, tra le tante cose, come Napoleone sia innamorato di sua moglie, mentre Arthur tolleri appena la sua; vediamo inoltre la voglia di azione di entrambi e addirittura, se farete attenzione, noterete che in un'analoga situazione (una palla di cannone che giunge nella loro prossimità), se ne usciranno con la stessa frase. Verità? Leggenda? Comunque un fatto suggestivo.
    In questo libro si pone l'accento sull'attività frenetica, incalzante ed inarrestabile che contraddistingue la Francia. Sotto la guida di Napoleone la guerra è una situazione costante che vive la nazione comandata come una caserma. Le vittorie riportate non saziano l'imperatore/generale che anzi cade sempre di più nell'ossessione di un Europa dominata da lui e da suoi fratelli, re fantocci asserviti alla sua volontà.
    Al contrario l'Inghilterra è immobile e impantanata nella sua politica, non dà all'esercito modo di esprimersi, incapace di concepire un piano per fermare Napoleone. Solo Nelson e la battaglia navale di capo Trafalgar toglierà la possibilità ai francesi di sbarcare sulle coste inglesi.
    Romanzo epico, ricco di scontri, descritti in maniera magistrale, decisamente coinvolgente. Una capacità narrativa che rende interessanti tutte le parti, anche quelle incentrate sulle reazioni del parlamento inglese.
    Scarrow ha la capacità di raccontare fatti storici conosciuti, in una maniera così vivida che sembra di conoscerli per la prima volta, senza togliere nulla alla sorpresa che si cela dietro ogni pagina.
    Intenso e affascinante, questo terzo romanzo non perde mordente e continua ad incantare.
    Aspettiamo con ansia il seguito.
    (Tatiana Vanini)

    Dello stesso autore:
    La battaglia dei due regni



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy