Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


L'uomo che inseguiva la sua ombra. Millennium: 5
di David Lagercrantz

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Marsilio - 495 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Thriller

    Trama:
    L'aver portato alla luce un intrigo criminale internazionale, mettendo in mano al giornalista investigativo più famoso di Svezia lo scoop del decennio, non è bastato a risparmiare a Lisbeth Salander una breve condanna da scontare in un carcere di massima sicurezza. E così, mentre a Mikael Blomkvist e a Millennium vanno onori e gloria, lei si ritrova a Flodberga insieme alle peggiori delinquenti del paese, anche se la cosa non sembra preoccuparla più di tanto. E' in grado di tener testa alle detenute più spietate - in particolare una certa Benito, che pare avere l'intero penitenziario ai suoi piedi, guardie comprese -, e ha altro a cui pensare. Ora che è venuta in possesso di informazioni che potrebbero aggiungere un fondamentale tassello al quadro della sua tortuosa infanzia, vuole vederci chiaro. Con l'aiuto di Mikael, la celebre hacker comincia a indagare su una serie di nominativi di un misterioso elenco che risveglia in lei velati ricordi. In particolare, quello di una donna con una voglia rosso fiammante sul collo. Nella sua inestinguibile sete di giustizia, Lisbeth rischia di riaccendere le forze oscure del suo passato che ora, in nome di un folle e illusorio bene più grande, quasi sembrano aver stretto un'alleanza per darle di nuovo la caccia. Come un drago, quello stesso drago che ha voluto tatuarsi sul corpo, per annientare i suoi avversari Lisbeth è pronta a sputare fiamme e a distruggere il male con il fuoco che brucia dentro tutti quelli che vengono calpestati.

    Recensione:
    L'uomo che inseguiva la sua ombra è il quinto capitolo della saga di Millennium e il secondo scritto da David Lagercrantz che ha raccolto il testimone dopo la prematura scomparsa di Stieg Larsson.
    La prima cosa che si nota già dalle pagine iniziali è una tensione nuova, un ritmo narrativo da subito ben cadenzato che immerge il lettore nella storia.
    Troviamo Lisbeth, l'indiscussa eroina della serie, in carcere come conseguenza di ciò che è accaduto nel romanzo precedente. Personaggio complesso e articolato, anche in questa situazione non manca di notare i soprusi di cui è vittima un'altra detenuta, Faria Kazi giovane donna musulmana, e di ergersi a paladina contro le ingiustizie nel suo particolare modo, che ormai abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare: fredda e spietata verso le persone indegne e crudeli, ma con uno sguardo di comprensione per le vittime, pur restando distaccata, senza farsi coinvolgere sul piano emotivo.
    Grazie proprio al personaggi di Faria Kazi, l'autore approfondirà uno dei temi di questo romanzo: la posizione della donna nell'islam integralista. Narrando un passo alla volta la storia di Faria, viene esplorata la condizione sottomessa della donna, considerata inferiore e costretta a subire il volere dei membri maschili della famiglia, senza la possibilità di ribellarsi o, nel caso cerchi la sua libertà, incappando in veri e propri abusi fisici che ne mettono a rischio l'incolumità.
    Altro filo conduttore che lega i vari romanzi è l'infanzia di Lisbeth.
    Vengono a galla nuove informazioni e un progetto eticamente molto discutibile e chiaramente illegale che ha visto coinvolte coppie di gemelli separati alla nascita a scopo di studio. L'importanza dei legami famigliari, dei caratteri ereditari e dell'ambiente, nello sviluppo dei bambini e del loro intelletto, è una parte centrale del libro. Segreti che mai avrebbero dovuto vedere la luce vengono rivelati, aumentando la tensione narrativa, impronta del vero thriller.
    Altro argomento che viene introdotto è quello dei mercati finanziari, che chiude la vicenda ponendo un mattone di partenza per il prossimo romanzo della serie.
    Un libro veramente ricco e coinvolgente, ben scritto, che mostra una nuova confidenza con i personaggi da parte dell'autore, che riesce a dare il suo personale tocco creativo senza far rimpiangere Larsson, portando avanti egregiamente un'eredità che poteva rivelarsi gravosa e soverchiante. Da leggere tutto d'un fiato, ponendo particolare attenzione al discorso finale di Lisbeth. Un elogio funebre tipico di lei, ma a suo modo commovente, che invita tutti a non mollare in quei casi considerati difficili o irrecuperabili, perché l'ostinazione e il sincero interesse possono aiutare chi è stato trafitto a rialzarsi.
    (Tatiana Vanini)

    Vedi anche:
    La trilogia di Millennium



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy