Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


La moglie perfetta: Il ritorno del commissario Balistreri
di Roberto Costantini

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Marsilio - 447 pagine
    Disponibile anche in formato ebook




  • Genere: Giallo

    Trama:
    Nel maggio del 2001, a Roma, due coppie, il professore italoamericano Victor Bonocore e la moglie Nicole Steele, il pubblico ministero Bianca Benigni e il marito Nanni. Due matrimoni come tanti, a volte felici, a volte meno. Tra loro una ventenne pericolosa, Scarlett, sorella di Nicole. Intorno, la terra di mezzo del Sordomuto e del Puncicone, gli appalti pubblici, il gioco d'azzardo, l'usura, e la morte atroce di una ragazza, Donatella. Sembra essere l'ennesimo atto di violenza patito da una donna per mano di un uomo violento, l'assassino viene scoperto e giustizia è fatta. O forse no? Quando viene ucciso Victor Bonocore, Michele Balistreri dirige la terza sezione della squadra Mobile e indaga insieme al pm Bianca Benigni. La miscela è esplosiva, le modalità di conduzione dell'indagine contro le sorelle Steele sono fuori dai confini della legge e l'esito è disastroso. L'arresto di Scarlett e Nicole incrina le relazioni tra Italia e Stati Uniti. Tutto finisce male. Nel 2011 una rivelazione inattesa spinge Balistreri a riaprire quel caso rimasto senza colpevoli. Ma se non è tardi per la giustizia, forse lo è per l'amore e per la vita. O forse no.

    Recensione:
    Non conoscevo il commissario Balistreri di Roberto Costantini. Sono partita dalla sua ultima avventura, "La moglie perfetta", pubblicato da Marsilio.
    Il libro è ben scritto, coinvolge in una Roma realistica, complicata e multi strato e copre un arco temporale che va dal 2001 al 2011.
    L'autore ha impostato il romanzo come fosse una giostra di quelle antiche, di quelle con cavalli e carrozze, su cui si poteva salire e scendere senza bisogno che si fermasse nel suo lento incedere circolare. Vi sale per primo lo psicanalista Nanni, protagonista iniziale della narrazione, psicologo e consulente matrimoniale che non si accorge che proprio la sua relazione con la moglie è sempre più precaria: non è facile vedere i propri panni sporchi con lo stesso distacco che ogni professionista ha al lavoro, ma sembra che Nanni faccia tutto per peggiorare la situazione, proprio lui che vive di omissioni e bugie.
    Quando ne discende lascia spazio alla moglie, il pubblico ministero Bianca, donna forte e decisa che cerca di conciliare il lavoro con la famiglia, costretta nelle maglie dell'illusione della moglie perfetta che lei stessa si è creata.
    E poi arriva il disincantato commissario Balistreri che non sale come fruitore, ma come giostraio, un uomo senza sentimentalismi, investigatore ne' bello (almeno non più), ne' simpatico, disilluso e disincantato, avvolto dalla nebbia grigia della sua sigaretta, attraverso cui vede sempre più lontano.
    I personaggi, anche quelli minori, sono tutti ben delineati, tra loro spicca la figura di Nicole, una moglie che subisce abusi psicologici e fisici dal marito, stimato professore universitario statunitense, Victor Bonocore, che la obbliga a pratiche sessuali denigranti e attorno al cui assassinio si snoda la parte noir della vicenda.
    Inoltre c'è anche la giovane Scarlett, sorella minore di Nicole che, con il suo comportamento disinvolto e disinibito e i suoi succinti abitini gialli e verdi, sarà causa di perdita d'equilibrio nell'intero entourage.
    Famiglie banali all'apparenza che nascondono equilibri complessi, fatti di compromessi e scelte dettate dalla ragione più che dal cervello.
    Unico difetto, la seconda parte non è all'altezza della prima.
    Questo romanzo, oltre ad essere un bel giallo, è anche una storia d'amore e sull'amore, in cui lo scrittore, sin dalle prime pagine, mette in discussione la coppia omologata come moglie e marito, affermando che non esiste la moglie perfetta e quindi la coppia perfetta, perché non esiste la perfezione nell'uomo e nella donna.
    Siamo esseri umani, perfettibili, ma che continuano a sbagliare, soprattutto per amore, o meglio per amore della coppia, per salvaguardare quell'unione che abbiamo e alla quale ci aggrappiamo con grande volontà.
    Un libro che obbliga a leggere fino a che non finisce.
    (Luisa Debenedetti)

    Dello stesso autore:
    Ballando nel buio



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy