Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
Manuel, un ragazzo emotivamente fragile, dal passato oscuro e doloroso, appena rimasto vedovo... Mirco, il suo migliore amico, un ex soldato dai modi grezzi e mascolini, capace di combinarne di tutti i colori... Monica, amica di entrambi, una donna sentimentalmente combattuta, che dovrà scegliere da che parte volgere il suo cuore... Mirabella, un'anima che torna dal passato, una spogliarellista ammaliante e travolgente... Jessica, un medico dalla doppia e agghiacciante personalità, che giocherà con le vite di tutti... Sullo sfondo di questi intriganti personaggi il paese di Caorle e dintorni.

Commento:
Se il titolo di questo romanzo può far pensare a qualcosa di tenero, delicato, magari poetico... ecco, non si potrebbe essere più lontani dai reali contenuti dell'opera di esordio di Luca Scarpa.
Rumore di anime, infatti, è una storia intensa e con un ritmo narrativo quasi serrato, che sfocia nel giallo e nel thriller e che, pur parlando di amore e amicizia, tocca anche il tema degli interessi economici delle grandi multinazionali, dei ricatti, della violenza esercitata dai più forti per ottenere quel che si vuole.
La vita, la morte, gli esperimenti scientifici e i ricordi di guerra, tanti elementi si intrecciano in questo romanzo che, se a tratti può apparire un po' eccessivo per l'enfatizzazione di alcuni aspetti, scopre però il velo su temi che sono, purtroppo, attuali e decisamente credibili.
Manuel e Mirco, Monica e Jacqueline e ancora Jessica e Mirabella... le loro vite, apparentemente banali, vengono sconvolte da una serie di eventi inaspettati che portano alla luce segreti inconfessabili. A volte è l'amore a giustificare questi misteri, altre volte l'interesse, forse la paura... ma tutti loro saranno, in un modo o nell'altro, travolti dagli eventi.
Rumore di anime è una storia avvincente e ricca di colpi di scena che, se a volte possono apparire un po' esagerati, sono comunque ben integrati nell'intreccio che risulta fluido e ben scritto, catturando il lettore fin dalle prime righe, anche grazie a uno stile lineare e diretto.
Belle descrizioni di Caorle si alternano a tristi ricordi di guerra e scene di vita quotidiana vengono contrapposte ai freddi laboratori di ricerca, in un'opera prima decisamente piacevole.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy