Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Giallo

Trama:
Giulia è una ragazzina curiosa e sveglia, con la passione per la scrittura. Come ogni anno, si appresta a trascorrere le vacanze estive nella grande casa in montagna con tutti i suoi familiari, ma la serenità dura ben poco. Nonna Giulia, da sempre dispotica e tiranna, è particolarmente irrequieta e rende insopportabile la quotidianità delle due famiglie, creando litigi e dissapori, tanto che una sera la mamma di Giulia minaccia di avvelenare la suocera. Nessuno fa caso alle sue parole, dettate dalla rabbia e dalla frustrazione, ma qualche giorno dopo la nonna viene trovata morta nel suo letto. Per tutti si tratta di morte naturale, ma non per Giulia, la cui fervida immaginazione la spinge ad iniziare delle indagini per conto proprio in cerca della verità. Riuscirà a scoprire chi ha ucciso la povera nonna o capirà di essersi inventata tutto? E se qualcuno stesse boicottando le sue ricerche? Forse sarebbe meglio non sapere la verità...

Commento:
Giulia, diciannovenne, ci racconta cosa accadde nell'"estate perfetta" dei suoi 16 anni, quando la sua vita subì un duro scossone a causa di ben tre morti nel giro di pochissimi giorni. Ma cosa accadde davvero? Si trattò realmente di una morte per cause naturali e due suicidi oppure c'è dell'altro, nascosto dietro al velo delle apparenze e dietro a quella reticenza che sembra celare misteriosi e inconfessabili segreti?
Quello dell'autrice è uno spaccato sull'ipocrisia dilagante oggi, su quel voler salvare le apparenze ad ogni costo, anche quando ciò non appare più una scelta ragionevole.
Scritto quasi come un diario dalla protagonista, attraverso la voce di Giulia la Nudo regala al lettore un intricato giallo, dove eventi ormai quasi dimenticati sembrano, di colpo, assumere un'importanza tale da sconvolgere il presente.
Cosa può esserci di così grave da dover restare sepolto anche a distanza di vent'anni? Giulia cercherà di scoprirlo, rendendosi conto, ogni giorno di più, di quanto poco conosca le persone che le vivono accanto e di quanti scheletri nell'armadio abbia la sua famiglia.
Il romanzo è scorrevole e, per quanto l'intreccio si presenti a tratti un po' scontato, la storia scorre via veloce fino all'epilogo, quasi senza che il lettore se ne accorga. Alcuni aspetti appaiono un po' eccessivi, come la figura della nonna decisamente sopra le righe; altri invece un po' troppo ingenui, come la protagonista che a 16 anni si improvvisa detective, cercando di risolvere un problema davvero troppo grande per lei, quasi da sola. Anche il finale appare un po' forzato, soprattutto per la velocità con cui tutto avviene.
Forse è proprio la brevità del romanzo (circa 170 pagine) che penalizza un po' l'intreccio. Lo stile della Nudo è infatti piacevole e coinvolgente, ma la narrazione appare spesso troppo sintetica, con scene e dialoghi che, se approfonditi, avrebbero forse dato maggior spessore all'insieme, facendo di un giallo comunque carino, un romanzo davvero avvincente.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy