Logo Libri e Recensioni

ULTIMI LIBRI DI STORIE VERE INSERITI

Consigli di lettura per un libro che narra storie vere: la vita vissuta in un racconto


Il manicomio dei bambini
"Avevo tre anni quando un'assistente sociale mi portò a Villa Azzurra che di quel colore non aveva proprio nulla. Ci finii perché quella buona donna di mia mamma mi aveva avuto da un uomo che della paternità se ne infischiò allegramente, non l'ho mai incontrato. Lei era giovane e sola". Comincia così - con una storia terribilmente simile a molte altre - questo libro scritto per non dimenticare...
[...leggi la recensione di questo libro]

Colpevoli di omicidio
Poco più di vent'anni e finisci in galera, con la prospettiva di passare il resto della vita dietro le sbarre. Che cosa fai? Danner Darcleight si è messo a scrivere. Scrive quello che vede e quello che ha fatto in passato, e racconta il prezzo che è costretto a pagare. Colpevoli di omicidio ci porta dentro una prigione di massima sicurezza...
[...leggi la recensione di questo libro]

Sotto un altro cielo
Questo è un libro che parla di fuga, di viaggi, di migrazioni. Dell'impossibilità di rimanere. Del bisogno di cercare e di trovare un altro luogo. Dieci narratori, dieci importanti firme, ci raccontano storie di fuga, di ricerca di un mondo in cui valga la pena di vivere...
[...leggi la recensione di questo libro]


Una stanza piena di gente
Il 27 ottobre 1977, la polizia di Columbus, Ohio, arresta il ventiduenne Billy Milligan con l'accusa di aver rapito, violentato e rapinato tre studentesse universitarie. Billy ha vari precedenti penali e contro di lui ci sono prove schiaccianti. Ma, durante la perizia psichiatrica richiesta dalla difesa, emerge una verità sconcertante: Billy soffre di un gravissimo disturbo dissociativo...
[...leggi la recensione di questo libro]

Cento lacrime, mille sorrisi
Un marito innamorato, un figlio molto sveglio per i suoi due anni, e una seconda in arrivo. Tutto perfetto (cellulite a parte) nella vita di Chiara? Non proprio, perché Anna nasce con una grave malformazione all'esofago, che le impedisce di deglutire e nutrirsi. Appena il tempo di vederla che viene subito trasferita in un altro ospedale e operata. Da allora un intervento segue l'altro, ogni volta con la speranza che sia risolutivo, e con la paura che la bimba non ce la faccia. A una situazione del genere...
[...leggi la recensione di questo libro]



Essere innocenti
Il devastante resoconto fatto in prima persona sulla coraggiosa lotta di tre sorelle per fuggire da una comunità perversa che le ha derubate dell'infanzia. Kristina, Celeste e Juliana nacquero nel culto de "I bambini di Dio". Ma le loro esperienze erano un mondo lontano dalla concezione cristiana dell'amore e del perdono. L'organizzazione era instaurata con la loro "cura" praticata attraverso tortura fisica e mentale, controllo del pensiero, pornografia, prostituzione, atti...
[...leggi la recensione di questo libro]

Una storia nella storia
"(A Buchenwald) sentivi di essere vicino a uomini di alto livello, non con riferimento al ruolo che avevano avuto, ma per come si comportavano: erano persone come te. Il ruolo di prima era cancellato e sentivi una vicinanza che ti dava una forte carica. Lo vedo adesso. Allora non lo percepivo. Sentivo che eravamo legati allo stesso destino, che avevamo lo stesso nemico e cercavamo di fare il possibile per aiutarci". Queste riflessioni di Gilberto...
[...leggi la recensione di questo libro]

Una bambina
Maria Luisa Semi, una bambina piccola molto amata dai propri genitori, figlia unica fino ai sette anni, ha vissuto l'infanzia coccolata ma anche considerata "una persona" capace di pensare, ragionare e prendere coscienza di quanto, in anni difficili, accadeva; gli avvenimenti familiari ed estranei sono sempre stati vissuti con partecipazione e in prima persona. Mai infatti le è stato detto o fatto capire che non fosse all'altezza, quanto in realtà non capiva era...
[...leggi la recensione di questo libro]



Il buio in un secondo
Il dolore di una donna che scopre la malattia nel figlio, che lotta contro il sistema, contro tutto ciò che dicono i medici, contro i cambiamenti che questo male porta nella sua vita e in quella della sua famiglia per rivendicare il proprio ruolo di madre.
Un racconto che vuole essere messaggio di speranza e di incoraggiamento. Per non mollare mai, per trovare la forza nel sorriso del proprio bambino...
[...leggi la recensione di questo libro]

L'età in più
In questa "narrazione in fogli sparsi" l'autrice racconta i movimenti del pensiero, della memoria e della vita partendo dai suoi "anni in più". Il vissuto lavorativo e di ricerca a contatto con le altre e la sua esperienza di mamma e di nonna vengono intessuti in una trama disegnata dal tempo per continuare a riflettere insieme, con vera autenticità. Marina Piazza riattraversa con uno sguardo critico e interpretativo situazioni, sentimenti, incontri che hanno...
[...leggi la recensione di questo libro]

Il sognatore di Positano
Un libro che racconta una storia vera, da romanzo: quasi una saga familiare con al centro il piccolo albergo più bello del mondo. Si respira aria di sogni realizzati (quelli di casa Cinque) e di vacanze speciali con aneddoti su Federico Fellini (arrivato all'improvviso), Julia Roberts (in giro per Positano camuffata), Marcello Mastroianni, George Clooney, Tina Turner, scrittori famosi e musicisti. Ogni capitolo vedrà correre...
[...leggi la recensione di questo libro]

Sangue garofano e cannella
Amalgamando verità e invenzione, proprio come in una ricetta, gli autori del romanzo di fantasia Sangue garofano e cannella tornano a puntare i riflettori su una delle vicende criminose che più hanno scosso l'Italia degli anni '40: gli efferati delitti di Leonarda Cianciulli, detta La saponificatrice di Correggio. Accostando gli articoli, la biografia e le testimonianze reali, e di pubblico dominio, a personaggi e dialoghi di fantasia e a un 'sentire' immaginario...
[...leggi la recensione di questo libro]


La vita allo specchio
Ci sono "anime coraggiose" che nonostante la sofferenza fisica sorridono alla vita e invogliano addirittura gli altri a vivere e a godere ogni attimo senza sprecarlo. Omar Soriente è una di loro. Affetto da una grave forma di leucemia che ne ha condizionato l'infanzia, è sopravvissuto miracolosamente al male del corpo. Per tornare a vivere davvero non è sufficiente la guarigione fisica, Omar deve intraprendere un lungo percorso di ricerca della propria vera...
[...leggi la recensione di questo libro]

Una dea bendata
A 28 anni il protagonista di questa storia è vittima di un incidente stradale che lo costringe su una sedia a rotelle. Ma non è di questo che si occupa il racconto. Il destino gli riserverà un trattamento ancor più crudele, trascinandolo in un'avventura giudiziaria balorda e indimenticabile. Sullo sfondo del paesaggio toscano, nella quiete di un paesino tra le colline senesi, la vita di un comune cittadino si trasforma in incubo. Le accuse a suo carico sono pesantissime...
[...leggi la recensione di questo libro]

La farfalla dalle ali spezzate
Il dialogo orante di una madre con la figlia disabile che non c'è più. Una lunga lettera attraverso la quale si rivolge alla figlia sicura che possa ascoltarla. Ne nasce un racconto che ripercorre il cammino di uno scorcio della propria esistenza; il suo primo incontro, da bambina, con la diversità; il percorso di Fede; la lotta per l'assistenza alla figlia e la ricerca continua di possibili cure e terapie che potessero migliorarne, anche se di poco, la qualità di vita...
[...leggi la recensione di questo libro]

Sto imparando a non odiare
Dal nostro punto di vista, i valori di piena realizzazione di sé, come appartenenti ad una specie e ad una comunità, sono la vita, la dignità, la solidarietà, la pace, la non violenza, il servizio. Ma basterebbe anche il rispetto della legalità, nel nostro ordinamento costituzionale che in qualche misura quei valori contiene. E' lo stesso ordinamento che attribuisce alla pena una funzione rieducativa. E noi operiamo dentro questa funzione per offrire...
[...leggi la recensione di questo libro]



Non sarò mai più la stessa
Interrompere volontariamente una gravidanza è quanto di più doloroso possa capitare nella vita di una donna. A più di dieci anni di distanza da quella che è sicuramente la cicatrice più grande che porta nel cuore, Paola Strocchio ha deciso di raccontare la sua storia. Una storia come quella di tante altre donne che hanno detto di no a un figlio, mosse dalle ragioni più svariate. Donne che hanno scelto consapevolmente di abortire, ma che non per questo non...
[...leggi la recensione di questo libro]

Un sorriso in una lacrima
Questo libro nasce dell'esigenza dell'autore di scrivere di se stesso. Scrivere e descrivere le tappe più taglienti e incancellabili della sua vita. Eros, persona comune, si mette in gioco, raccontandosi e svelando le semplici, eppur complesse, esperienze di un adolescente alla ricerca di se stesso...
[...leggi la recensione di questo libro]

L'Italia viva
L'autore ha viaggiato per otto anni attraverso la penisola, incontrando, parlando e conoscendo le persone che ogni giorno, lontano dalle luci della ribalta, combattono per un futuro più giusto, più dignitoso, più umano. In questo libro ha raccolto alcune delle loro storie: dalla rivoluzione culturale realizzata in un piccolo paese nel cuore della Puglia, all'eredità lasciata da un ragazzo che si ribella alle cosche pagando con la vita; dalla lotta di una donna...
[...leggi la recensione di questo libro]



Storia di un normale depresso
Una vita, una storia, uno specchio. Un'infanzia come tante, un'adolescenza con eccessi che si tramutano in ossessione e una maturità fatta di atti compulsivi bagnati dall'alcool. In eccesso. Lo specchio di una vita di un uomo che l'ha vissuta. Sulla strada, tra la gente, prendendo tutto...
[...leggi la recensione di questo libro]

Lettera a mio figlio
"Lettera a mio figlio" segue la pubblicazione (luglio 2009) di "Lettera a mia madre". Anche in questo elaborato la struttura è quella di una lettera alla seconda del singolare, ad un figlio - giovane adulto - che non parla e non ha contatti con sua madre da parecchi anni. Troppi. Impossibile tacere per l'autrice che non ha taciuto neanche con la madre, parzialmente responsabile di questa violenza silenziosa. L'ennesima...
[...leggi la recensione di questo libro]

Canto africano
Canto africano, con la sua struttura circolare - in cui l'inizio coincide con la fine - è quasi un diario di viaggio, da Milano al centro dell'Africa, attraverso un deserto del Sahara superato con mezzi di fortuna e fra mille contrattempi apparentemente distruttivi, in realtà portatori di incontri significativi. Federica osserva, a volte si piega morbidamente, a volte si oppone e si ribella con rabbia. Ma anche quando è vittima di soprusi è sempre cosciente della sua...
[...leggi la recensione di questo libro]



Il pizzo dell'aspide
Un panorama splendido, con insenature naturali e piccoli isolotti di scogli, un fascino primordiale e suoni ancestrali, dove le onde plasmano la roccia, conferendole forme strane e diverse: lì è la "Punta dell'Aspide", dove inizia la storia di Antonio e Francesca. Tardi arriva la coscienza di questo amore, in continua lotta con la razionalità di considerarlo solo un'amicizia. La piccola Francesca, cresciuta troppo in fretta, avverte presto di non poter fare a meno...
[...leggi la recensione di questo libro]

Blu e rosso. Viola
Questo è il racconto della mia infanzia, o meglio dei ricordi legati ad una nonna sempre presente e a mio fratello, e ai miei cugini, uniti da questo grande affetto per la nostra nonna, che ci ha donato la sua dolcezza ed il suo aiuto in tutte le circostanze. La sua malattia, il morbo di Alzheimer, ce l'ha trasformata e portata via senza aver avuto modo di porre un freno alla devastazione che questo male porta con sé. Questo racconto è una dichiarazione d'amore nei...
[...leggi la recensione di questo libro]

Buio
Cos'è il buio per un bambino se non l'ombra dell'altro che si insinua nel suo sguardo infantile quando la fiducia si trasforma drammaticamente in timore e paura? Cos'è il buio se non l'afasia di un corpo ancora non sviluppato nel momento in cui esso incontra quel qualcosa di incomprensibile e misterioso che costituisce il comportamento sessuale dell'adulto? E' possibile cancellare questo buio senza uccidere il bambino che è in ciascuno di noi? Dodici...
[...leggi la recensione di questo libro]

Piccoli sacrifici
Springfield, Oregon, 19 maggio 1983. Alle undici di sera, una donna si presenta al pronto soccorso: è sconvolta e ha una lieve ferita al braccio. L'unica cosa che riesce a dire è: "Hanno sparato ai miei figli!". E, infatti, nell'auto parcheggiata lì fuori, ci sono tre bambini coperti di sangue. Ma cos'è successo davvero? La madre, Diane Downs, sostiene che uno sconosciuto ha fermato la sua auto su una strada secondaria e poi si è messo a sparare contro di lei e i suoi...
[...leggi la recensione di questo libro]



Come in una gabbia
Chiamato Zoo-Boy da quelli che hanno rinunciato a capirlo, Kevin non parla da anni e nessuno è in grado di dire esattamente quando abbia smesso. Più evidenti ancora del suo mutismo sono però le sue paure. Kevin è preda di una serie di fobie, di ogni genere; e in quello straziante groviglio la sua vita si consuma, finché non viene affidato a Torey Hayden, psicopatologa infantile. Con amore e determinazione, la "maestra dei casi difficili" lotterà insieme a...
[...leggi la recensione di questo libro]




Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:





Norme sulla privacy