Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


I debiti
di Berenice

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Vertigo - 192 pagine
    Disponibile in formato cartaceo




  • Genere: Biografia

    Trama:
    I debiti possono logorare a fondo la vita delle persone, eppure sembra che nessuno ne parli, quasi fossero un'onta da celare negli spazi più reconditi della propria casa. Uno dei tanti paradossi di un mondo che da una parte venera il dio denaro, dall'altra chiude gli occhi di fronte alle storture che tale idolatria ha contribuito a generare. La vicenda di Berenice ne è un esempio lampante: indebitata fino al collo per aver dato un aiuto concreto a chi se ne dichiarava bisognoso, assiste impotente all'indifferenza di amici e colleghi, se non addirittura al biasimo di quanti la giudicano colpevole della sua situazione. La vicenda richiama altri episodi sconcertanti di ottusità brutale. "I debiti" racconta a cuore aperto eventi quanto mai drammatici, che tuttavia non sono riusciti a scalfire l'indole positiva dell'autrice la quale, forte degli insegnamenti genitoriali così come degli esempi documentati dai testi classici ed ebraico-cristiani, riesce a mantenere salda la sua fede nel disegno di Dio.

    Recensione:
    I debiti è un libro autobiografico che evolvendosi si trasforma in saggio, in numerosi spunti di meditazione che prendono il via dalle esperienze vissute dall'autrice, Berenice, alias che cela e protegge la reale identità di chi scrive.
    Si apre con un avvertimento al lettore, un'introduzione che spiega il perché di queste pagine e la scelta del nome Berenice.
    Da qui in avanti cominciano i capitoli di vita e di riflessione.
    Non si può fare a meno di notare la scrittura: chiara e dotta, con numerosi riferimenti letterari proprio della cultura e della professione dell'autrice, uniti a Dio, al Vangelo e alla Sua parola, sintomo di una fede profonda, vera e grata.
    La persona che si racconta, che si svela al lettore tramite le sue parole, appare forse un po' ingenua, ma assolutamente sincera e coraggiosa nel raccontarsi così profondamente. Ci regala se stessa senza timore di venir giudicata, assecondando il suo bisogno di scrivere e trasmettere.
    Certi episodi della sua vita sembrano usciti dalla pura fantasia da quanto sono surreali, grotteschi, privi di senso logico. Una corsa verso la follia non dell'autrice, bensì del mondo.
    Scopriamo l'estorsione che l'ha gettata nel baratro dei debiti finanziari, il marito lontano ma sempre amato, l'assurdità che l'ha fatta entrare nel labirinto dei trattamenti sanitari obbligatori. Nelle vicissitudini colpisce la saggezza, la forza con le quali vengono affrontati ostacoli che avrebbero sopraffatto i più. Spiazza l'amore e la fede nel divino che non cede mai. Commuove l'amore verso i genitori e la famiglia, il rispetto verso quanto da loro è stato dato. E' di ispirazione la fedeltà in un matrimonio a distanza e la devozione alla figlia. Fa sperare in una scuola migliore il suo impegno verso la facoltà universitaria, ma soprattutto verso i suoi studenti, visti con le loro unicità e le loro esigenze.
    In questo romanzo si parla di tante forme diverse di debiti: verso i genitori, la famiglia, i bambini. Persino verso il Vaticano e i migranti. E' uno scritto dove di trovano argomenti di discussione, di dissenso, ma principalmente di riflessione sul bene, sul donare, su come vivere la vita.
    L'autrice insegna con l'esempio della sua vita, senza l'arroganza di chi sale in cattedra, ma con l'umiltà e la generosità di chi si spoglia, sinceramente.
    Un libro coraggioso e profondo.
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy