Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Per ragazzi

Trama:
I nostri amici Orrendi si trovano ora a fare un viaggio ancora più assurdo del solito: Lalla dovrà portarli nel Regno di Cormundia... nel 1150. Ebbene sì, un viaggio nel tempo, per salvare un gruppo di bambini perseguitati solo per il colore fulvo dei loro capelli e ridotti in schiavitù in nome del perfido dio Tritan. Ma le sorprese non finiscono qui: i nostri amici fanno conoscenza con due nuovi potenziali Orrendi: Saxolino, giovane nano e il padre, l'irruente Nanoz. Sono entrambi forti, coraggiosi, ma anche estremamente buffi. "Sputalocchio nella zuppa!" è una delle tante, colorite espressioni con cui Saxolino accoglie l'improvvisa e pericolosa peripezia in cui si trova coinvolto. In questa atmosfera avventurosa, non manca nemmeno un giovane drago...

Commento:
Il terzo capitolo di una storia divertente e accattivante. I nostri Orrendi sono venuti a conoscenza del pericolo in cui si trova una bambina, ma il messaggio è arrivato a loro da un'altra epoca!
Inizia così la loro nuova avventura per potere salvare Bacca e, strada facendo, dovranno affrontare Molooc e i suoi seguaci. Ne saranno all'altezza?
I personaggi sono studiati bene e, per quanto siano stereotipati, risultano di grande impatto e molto divertenti, nonostante l'aspetto "macabro". La lettura scorre piacevolmente e il lettore si trova a finire in un solo fiato una storia che ha davvero dell'incredibile e che fa sorridere, grazie alle battute ben studiate e al caratterino di alcuni nani che i protagonisti incontrano durante il loro viaggio.
Nelle miniere di Molooc è un libro che dovrebbe essere molto più conosciuto e che i ragazzi dovrebbero assolutamente leggere perché, tra le righe, ci sono consigli e insegnamenti importanti, come il fatto che la diversità non dovrebbe essere una cosa da punire, ma da accettare con fierezza. Tutti i personaggi hanno, infatti, qualcosa di molto particolare e nessuno di loro può essere giudicato "normale", proprio per questo si rimane affascinati da loro già dalle prime pagine, diventando sempre più curiosi di capire dove porteranno le loro scelte, perché "Ora hanno una missione, ora hanno un motto: Orrendi per sempre!".
(Jessica Franco)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy