Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Noir

Trama:
Quella donna aveva lacerato il suo bozzolo, costringendolo a un'attività che da tempo non aveva più voglia di fare: pensare. E' spietata, la polvere, quando si posa sulla vita di un uomo. Pietro Clostermann ha lasciato che sulla propria si accumulasse per anni e non ha alcuna intenzione di scrollarsela di dosso. Da quando ha ingiustamente perso il lavoro di capo della sicurezza per una grossa azienda, è un disoccupato che alza un po' troppo il gomito e ha come unico amico un gatto al quale non ha mai dato nome. Ma a lui va bene così: se non ti leghi a nessuno, nessuno può deluderti. Poi una mattina si presenta alla sua porta un'anziana vicina di casa bisognosa d'aiuto; anche la sua vita è distrutta, perché pochi mesi prima la figlia Silvia è stata uccisa in circostanze che la polizia non ha saputo o voluto chiarire. Pietro non avrebbe alcun titolo per immischiarsi in quella storia - e in questura c'è almeno una persona che non sarebbe troppo felice di vederselo ricomparire davanti - eppure, impietosito dalla donna, si costringe ad accettare la sfida. La polvere inizierà lentamente a sollevarsi, liberandolo dalla piacevole narcosi dell'indifferenza, ma nessuna occasione di riscatto è priva di un prezzo da pagare. E il destino a volte lo incontri proprio sulla strada che stavi facendo per evitarlo. Pochi scrittori sanno spingere lo sguardo del noir dentro le pieghe nascoste della realtà e della psicologia. Enrico Pandiani è tra questi, e lo fa raccontando un pugno di esistenze che cercano di reagire al male, sullo sfondo di una Torino multietnica e postindustriale che ricorda i sobborghi delle grandi metropoli.

Recensione:
Polvere esprime il genere noir al massimo grado.
E' un romanzo affascinante, che fa suo il lettore dalle prime pagine dove si compie il delitto che muoverà e terrà in piedi tutta la trama.
A rapire da subito è la scrittura di Pandiani, essenziale nella forma, scorrevole nel ritmo, comunicativa nel descrivere situazioni e suscitare sentimenti in chi si accosta alla sua opera. E' così piacevole leggere il suo scritto che, nonostante tratti un tema forte senza celarne la crudezza, si vedono le pagine scorrere con malinconia, perché non si vorrebbe giungere alla fine e riporre il libro su uno scaffale, ma rimanere in sua compagnia per un tempo maggiore, procrastinando il momento di scoprire ogni segreto e ogni movente.
I personaggi sono sicuramente un punto cardine del romanzo. A partire dal protagonista Pietro Clostermann che, al primo impatto, ricorda molto un Humphrey Bogart più stropicciato, impolverato. Un uomo che la vita ha messo al tappeto e dal quale non si è più alzato, lasciando che l'esistenza gli scorresse attorno dimenticata e dimenticandolo. Giornate grigie, tutte uguali, non vissute, dalle quali a strapparlo sarà un donna. Non una "pupa fatale" di Bogart, ma una signora anziana, che si porta appresso il peso degli errori e del lutto.
Tutte le figure che incontriamo seguendo Pietro, vivono nella giungla della società moderna e si ritrovano tutte a Torino per un motivo o per l'altro con i loro pesi sul cuore o sulla coscienza, muovendosi in un sottobosco scomodo, portato sulla pagina con realismo. Sono essenziali, senza fronzoli, personaggi tridimensionali, efficaci, ai quali è impossibile restare indifferenti, descritti con profondità e diversità.
Un'indagine non autorizzata, svolta da un privato cittadino dal cuore tenero che ci tiene col fiato sospeso mentre tutto il marcio viene inesorabilmente a galla e ci parla di un mondo sfruttato, abusato, ammazzato, dai soli insospettabili votati al dio denaro.
La corruzione che dilaga, e il colpo di scena finale, fanno di questo noir un esempio nel suo genere.
Consigliato, anzi consigliatissimo, imperdibile è il giusto aggettivo!
(Tatiana Vanini)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy