Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Squatter!
di Gianfranco Sorge

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: GoWare - 160 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Narrativa

    Trama:
    In una Parigi ovattata, sorda e cieca al mondo degli altri, vive Luna. Abbandonata Palermo e le regole ferree della sua famiglia, ormai Ŕ una squatter e insieme ai compagni occupa un palazzo fatiscente. Divorata da continue paure e tormentata dal cibo, convinta di appartenere in realtÓ a una razza aliena, Luna vive le pi¨ assurde e tragiche avventure, fra sesso e abbuffate compulsivi. S'innamora di Dito, clochard greco senza le dita di una mano, che conserva in provette di vetro piene di formalina, e se lo contende con Occhio, barbona con una particolare collezione. Il vuoto interiore e la sua sete d'amore trovano un'ancora di salvezza nell'adozione a distanza di Momo. Degli eventi imprevisti rimetteranno per˛ in discussione lo scopo della sua esistenza.

    Recensione:
    Gianfranco Sorge ci trasporta in un mondo nascosto, sconosciuto alla maggior parte delle persone per vari motivi, che vanno dal non voler vedere determinate situazioni, alla grande distanza esistente tra il vissuto comune e ci˛ che nel suo romanzo descrive.
    Squatter! E' un libro scomodo, che ricorda la vita ai margini di chi non accetta regole, di chi vuole la libertÓ senza doveri, di chi si sente anarchico, intellettuale e artista. Gente che vista dall'altra parte della barricata viene chiamata barbone, occupante, ladro e parassita.
    Una scrittura diretta e fluida ci trasporta nell'abisso di Luna, la protagonista e io narrante del romanzo, che si racconta attraverso le pagine del suo diario e la cronaca delle sue esperienze, un vissuto in bianco e nero, fatto da una libertÓ delimitata dalle regole della violenza, del sopruso e dell'abuso. Luna vive e sopporta, e proprio questa sua capacitÓ di sopportazione, nello specchio distorto della sua mente, la fa sentire forte, un essere superiore, alieno agli umani che la circondano. Il palazzo occupato nel quale vive Ŕ per lei rifugio, mentre il lettore lo vede come un antro ostile dal quale fuggire.
    In una incontenibile ricerca di cibo e di eros per contenere i suoi tormenti, Luna si ritrova in situazioni grottesche, pericolose, avvilenti e sminuenti e mentre pian piano ci rendiamo conto delle ragioni del suo disagio, in contemporanea incontriamo gli altri disperati personaggi che condividono con lei questa esistenza.
    I traumi e i dolori che tutti si trascinano dentro sono intuibili, mentre ci si immerge in questa narrazione che ha un suo fascino oscuro, una discesa in un oceano profondo e freddo dal quale noi possiamo uscire semplicemente chiudendo il libro, per tornare alle nostre vite sicure. Ma per Luna e compagni ci sarÓ salvezza, o la loro sarÓ una continua caduta verso la distruzione?
    Se non siete anime troppo delicate leggetelo, vi farÓ riflettere su quanto sia sottile il confine tra una vita normale e una oltre i limiti.
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy