Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


GIORNO 10, BINARIO 10, ORE 10. Dalla f di Francoise alla r di Riccardo
di Domenico Terracciano


  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Webster.it




  • Genere: Narrativa

    Trama:
    Giacomo è un ragazzo come tanti altri, che vive la sua giovinezza tra la scuola e gli amici, ma si tiene dentro un segreto, tanto grande quanto difficile da confessare nel momento in cui viene scoperto. Dichiarare di essere gay in un mondo pieno di pregiudizi verso gli omosessuali è una scelta coraggiosa e lo è oggi, come lo era, forse ancor di più, vent'anni fa, il giorno in cui Giacomo decise di raccontare al suo migliore amico la sua vera identità. Un romanzo intenso e commovente quello di Domenico Terracciano, che vuole lanciare un messaggio a tutti coloro i quali non trovano il coraggio di esprimere il proprio modo di essere in una società che, ancora oggi, non riesce spesso ad accettare la diversità di ogni individuo come una ricchezza.

    Commento:
    Com'è la vita di un adolescente che si rende conto, improvvisamente, di essere omosessuale? Che capisce che confessare di essere "diverso" significherebbe farsi rifiutare e deridere anche dagli amici di sempre, compatti nel prendere in giro i gay? Che in una società che si dichiara aperta, tollerante ed evoluta, la diversità viene accettata solo quando non ci tocca da vicino?
    Queste pagine aiutano a scoprirlo in modo fin troppo diretto, attraverso le parole di Giacomo che, giorno dopo giorno, lotta per trovare un equilibro, alla ricerca di una dimensione che riesca a conciliare quell'esteriorità che non sente più sua con ciò che prova. Un romanzo intenso che, attraverso l'amicizia tra due ragazzi, ripercorre la vita di Giacomo, mostrandocene i timori, la scoperta dell'omosessualità, il conflitto interiore e il forte legame con il suo migliore amico, l'unica persona che gli resterà sempre vicino, proteggendolo e sostenendolo.
    Il libro è scorrevole, anche se a tratti un po' ingenuo, soprattutto in alcuni passaggi nei quali sembra che il ragazzo tenti di "giustificare" con la violenza subita il suo essere omosessuale, come se fosse una cosa per la quale doversi scusare. Molto interessante invece la doppia linea di scrittura: nella prima parte sembra quasi un diario che ripercorre tutta la storia con linearità e sentimento; la seconda è una sorta di epistolario, racchiude le lettere che Giacomo ha scritto e mai spedito al suo migliore amico, che potrà leggerle (e capire) solo quando sarà ormai troppo tardi, lettere che gli lasceranno però, in modo indelebile, il ricordo del profondo affetto dell'amico.
    Una storia toccante e intensa, su cui riflettere.
    (Maria Guidi)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy