Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
"Nello zibaldone di Benedettelli le storie risultano parti infinitesime di esistenze in transito, in movimento, simili all'andamento di un "corto", di un videoclip, dove gli eroi perduti sono sempre più soli e incapaci di essere personaggi, protagonisti. Vivono la loro deriva generazionale di figli indeboliti della nuova Europa in un io disperso, incapace persino di gridare, e non trovano mai un noi collettivo che possa alla fine liberarli dai nodi e grovigli di una condizione perennemente irrisolta di inutilità. Ma forse anche per questo effetto finale, ma non solo per quello, li sentiamo fratelli." (Dalla prefazione di Angelo Ferracuti).

Commento:
Marco Benedettelli, giornalista, fondatore e collaboratore della rivista culturale Argo, scrittore (e altro ancora!) raccoglie parte dei suoi racconti in questo libro, il suo primo libro benché tanti suoi scritti siano presenti sia sulla già citata rivista Argo, sia in varie raccolte.
La regina non è blu è un libro difficile da definire, prima di tutto per la natura stessa dei racconti che, in quanto brevi storie, sono tutte diverse una dall'altra; poi ancora per gli argomenti, che sono i più disparati; per la narrazione, che spazia da uno stile giornalistico ad una narrazione intensa e a tratti onirica. Difficile identificare un filo conduttore unico, se non forse quello di rappresentare la vita stessa, in tutti i suoi eventi e nelle sensazioni che questi causano agli uomini. Ecco allora che tutto inizia ad assumere una nuova fisionomia e il lettore si ritrova a guardare con attenzione quesgli scorci di vita che l'autore presenta.
C'è morte nelle storie di Benedettelli (soprattutto nelle brevissime Cornici, storie dolorose e a tratti quasi horror; ci sono cronaca ed informazione, quando ci parla di avvenimenti reali e documentati oppure solo reali - fatti cioè che accadono tanto spesso da non fare più notizia, ma questo non li rende più accettabili; ci sono sogni e visioni oniriche; amicizia, amore e sesso; disperazione e voglia di rivalsa.
Tanti gli ingredienti che si mescolano in quest'opera, quasi difficile credere che riescano a coesistere in modo armonico eppure succede e - nonostante a volte il messaggio che l'autore vuole trasmettere appaia un po' oscuro - La regina non è blu resta un libro che cattura, col suo racchiudere mille intricate vite.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy