Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Aion. Riaffiorare dall'oblio
di Fabio Privitera

  • Acquista questo libro su Amazon.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it

    Casa Editrice: Effetto - 208 pagine
    Formati disponibili: cartaceo e ebook




  • Genere: Fantascienza

    Trama:
    In una lontana regione dell'universo, nel cuore di una galassia distante miliardi di anni luce da quella che un tempo era la nostra, esistono gli Aion, pianeti tanto peculiari quanto eccezionali. Chiunque si risvegli lý, nel vuoto e nel silenzio assoluto, non possiede nÚ ricordi nÚ coscienza di un prima. Svuotato di una qualunque identitÓ scoprirÓ di essere un enay˛n, un'essenza generata da un embrione sviluppatosi su quel pianeta, copia di un kenay˛n, nato e vissuto sull'astro d'origine. Ad aiutarlo a uscire dall'iniziale caos e a comprendere la propria natura e il proprio scopo sul pianeta, ci penseranno la guida a lui assegnata e il protocollo da seguire per superare una prova: far attecchire alla sua anima quella appartenuta al corrispettivo kenay˛n, riacquistando cosý la memoria. Questo sarÓ il punto di partenza di un viaggio che lo porterÓ a mettersi in discussione, a ridefinire la propria identitÓ oltre che il fine dell'esistenza stessa, e a conoscerne il dolce quanto l'amaro. Questa Ŕ la storia del viaggio di uno di loro, di un enay˛n umano originario del pianeta Terra.

    Recensione:
    "Aion. Riaffiorare dall'oblio" Ŕ un romanzo particolare , suggestivo, capace di veicolare una storia intrigante e narrativa a temi pi¨ elevati e complessi, sempre rimanendo nell'ambito di una chiarezza espositiva che conquista.
    Fabio Privitera ha una penna descrittiva, immediata e scorrevole. Come una carezza risulta piacevole da seguire, mentre fin dalle prime pagine permette di entrare in connessione col sentire del protagonista.
    Lo sconcerto, il dubbio, il non sapere con quell'affiorare di parole del quale non si conosce l'esatto significato, da dove provengano. Capitoli che incuriosiscono, invogliano a continuare, sempre restando nella piacevolezza della leggerezza: cosa non scontata in una trama non banale come questa, un po' intimista, un po' filosofica e un po' di fantascienza, che parla di connessione tra anima e corpo, alla portata di un vasto pubblico di lettori.
    Diviso in quattro parti, "Aion" Ŕ un percorso che comincia nello stupore e meraviglia di un simulacro di nascita, procede con l'apprendimento per avere gli strumenti necessari a continuare, per approdare alla parte del viaggio che condurrÓ alla meta. E' esperienza e ricordo, tempo passato e presente, il tutto concatenato, cadenzato con precisione e logica, per una narrazione coerente, affascinante che appassiona. Privitera riesce a coinvolgere il lettore: la storia Ŕ ricca di dinamismo, con tantissime cose da scoprire, domande a cui trovare risposta, memorie da ritrovare. Temi profondi sul cosa significa esistere, sull'identitÓ e sull'essere la somma delle proprie esperienze, passano con naturalezza, senza averne percezione, perchÚ c'Ŕ la volontÓ di sapere pi¨ cose possibile sul protagonista, sugli incontri che fa, per vedere dove riuscirÓ ad approdare.
    Non Ŕ una favola, Ŕ l'avventura della vita con tutto il carico che ci˛ comporta. Gioie, dolori, difficoltÓ da superare, rendono ogni capitolo una scoperta e una sfida dove non esiste noia. Anche nei passaggi che possiamo definire pi¨ formativi, didascalici, l'autore riesce a mantenere desta l'attenzione con dialoghi ben scanditi, esprimendosi sempre con chiarezza.
    "Aion. Riaffiorare dall'oblio" pu˛ a buon diritto essere un romanzo di formazione, con un taglio nuovo, adulto, anzi ancora meglio, elevato, che arricchisce. Tra le sue pagine scopriremo cosa identifica un essere umano e dopo averlo letto sono certa che apprezzeremo meglio tutte le nostre personali esperienze, anche quelle negative. Per riflettere, per allontanarsi dalla realtÓ e per ritornarvi poi pi¨ consapevoli.
    (Tatiana Vanini)

    Citazioni da questo libro:
    "Secondo il protocollo, devo dirti che il novanta per cento si trova spaesato."
    "E l'altro dieci per cento?"
    "DÓ di matto."

    "Di cosa profuma un'anima?"
    "Un'anima profuma dei ricordi di cui le emozioni l'hanno impregnata."

    Ero qui per scoprire chi fossi e non era il mio nome a identificarmi, bensý la mia storia.



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro consigliato

    Il libro consigliato

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy