Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
Una ragazza si ritrova divisa tra la realtà e un mondo alternativo creato interamente dalla sua mente. L'immaginazione la obbligherà ad attraversare un percorso ricco di imprevisti e di dolore, sullo sfondo di una piazza cittadina popolata da una gioventù alla deriva. Gli enigmi che Martina tenterà di risolvere sono anche gli enigmi del lettore che, in un romanzo romantico e contemplativo dove si integrano fantasy, dramma e poesia, cercherà la propria storia introspettiva, filosofica, umana.

Recensione:
Raccontato in terza persona al tempo passato, scorrono le vicende della giovane Martina, una ragazza dalla fervida immaginazione che, per fuggire da una realtà spesso dolorosa, sin dalla tenera età ha creato un mondo tutto suo. Lei, unica padrona di quel mondo generato dalla sua mente, detta legge a seconda della sua fantasia; trova spazio una natura senza pari, dove ogni cosa è come lei desidera. E le nuvole le sussurrano, suggeriscono e raccontano storie.
Ben presto, Martina si accorge che in quel mondo perfetto manca qualcosa di importante: una compagnia, un amico, qualcuno su cui contare quando vi si rifugia. Ed è così che crea il piccolo Edi e sua mamma Ginetta: due figure che diverranno presenze costanti nella sua infanzia.
Ma il tempo scorre anche in quel luogo, così come nella realtà, e Martina diviene una giovane donna che passa il suo tempo nella piazza del paese, dove imbocca strade e frequenta amicizie sconsigliabili. E quel mondo perfetto, dove era felice, sbiadisce in meri ricordi confusi, assopiti nei meandri della mente e del cuore.
Forse, però, non tutto è perduto, e quei due personaggi, a lei un tempo tanto cari, sono sempre rimasti lì, per lei, per ritornare ed essere reclamati quando più ne avrà bisogno... e ne scoprirà la reale natura.
Chi sono per davvero, o chi sono stati Edi e Ginetta? E di quel mondo meraviglioso e perfetto cosa ne sarà? In viaggio alla scoperta della verità, Martina saprà ritrovare quella parte di sé che mai l'ha abbandonata, anche se non l'aveva più avvertita in tutti quegli anni, e le nuvole le parleranno ancora. Quelle magiche nuvole al tramonto.
Uno stile di scrittura a tratti poetico, dai toni dolci e caratteristici, come a ricordare un bel sogno. Le descrizioni del mondo fantastico sono ben dettagliate, e in netto contrasto con la dura realtà che si staglia di fronte alla vita di tutti i giorni della protagonista. Entrambe le dimensioni sono abilmente descritte, ma lasciano comunque il giusto spazio all'immaginazione del lettore, che avrà la libertà di interpretare e capire da cosa sia scaturito quel mondo fantastico e il perché. Fino alla risoluzione finale, in cui ci si può ricredere e si può imparare a sognare come Martina, anche ora che è un'adulta che, talvolta, si ricorda di ascoltare quelle benefiche nuvole amiche, ammirando il tramonto e ritornando un po' bambina.
Lettura consigliata!
(Silvia Garioni)

Citazioni da questo libro:
La fantasia può arrivare dove vuoi. In paradiso se lo desideri o all'infelicità più buia se pensi possa esistere e ne hai paura, farti vivere incubi terribili da poterli chiamare inferno. La fantasia è uno strumento grande e potente da usare proprio come uno strumento musicale, può portare alla migliore melodia o far rabbrividire.

Il bambino non ha incertezze, non ha difese da alzare, non conosce le paure se non è qualcun altro a mostrargliele.

Chiameremo a raccolta tutte le emozioni, tutti i pensieri lasciati dispersi nel tempo. Si incontreranno in un solo momento, l'unico istante più lungo dell'infinito: il tempo futuro del cuore.



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro consigliato

Il libro consigliato

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy