Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Noir

Trama:
Uno spregiudicato giornalista di cronaca nera viene coinvolto direttamente nelle indagini su un caso dai contorni misteriosi e sfuggenti. Il romanzo prende spunto da fatti realmente accaduti nel 1947 a Los Angeles. Fu un caso molto seguito dai media dell'epoca ed Ŕ tuttora irrisolto. Ha giÓ ispirato libri e addirittura un film, ma la storia e la trama intessute in questo libro differiscono molto dalle precedenti opere ispirate allo stesso caso. Qui il taglio Ŕ pi¨ intimista e psicologico, con una giusta dose di umorismo e qualche pennellata di elegante erotismo.

Recensione:
Un noir che prende spunto da una vicenda reale, portandola ad una conclusione originale, "Black Angel" ci porta nella L.A. del '47, con una vicenda affascinante, che incolla alle pagine, permettendo di staccarsi solo alla fine.
La scrittura di Franco Porchetti Ŕ dinamica, fluida, resta sempre piacevole anche quando le scene descritte sono, per ragionevoli motivi, pi¨ crude, anche quando Ŕ l'amore fisico ad entrare in gioco. Frizzante e coinvolgente, la sua penna strega il lettore e lo fa entrare nella vicenda al fianco del protagonista, un giornalista investigativo, simpatico, attento e capace.
Una giovane vita Ŕ stata spezzata in modo brutale e Frank Solderman, il personaggio principale, ne descrive il ritrovamento del corpo e non solo, si mette d'impegno per conoscere la vittima, ricostruirne i passi, cercando di comprenderne l'essenza.
Il noir prende cosý una piega psicologica, regalando una profonditÓ che va oltre la sensazione del crimine. Attraverso l'espediente epistolare la ragazza defunta, Angela, ci parla, si racconta, si svela. E' affascinante conoscerla attraverso la visione che di lei hanno gli altri, ma soprattutto mediante le pagine scritte di suo pugno.
Angela appare come un cristallo luminoso e sfaccettato, capace di regalare colori diversi a seconda di come la luce la colpisca. Ma dove c'Ŕ luce esiste anche il buio, un'oscuritÓ che viene perfettamente richiamata nel titolo dell'opera. Chi era veramente Angela? Sicuramente quella che appare Ŕ una donna complessa, problematica, intelligente e sensibile. Un enigma da svelare.
La narrazione prosegue con un buon ritmo, incuriosendo con un colpevole da cercare, un carattere da ricomporre come un puzzle e diverse sorprese che catturano e rinnovano l'attenzione.
La brevitÓ dello scritto ci permette di affrontare un noir essenziale, che non perde tempo e va dritto al punto che l'autore vuole trasmettere. Un libro molto onesto e sincero, che ci permette di esplorare le complessitÓ dell'animo umano, le cicatrici nascoste che i traumi dell'infanzia possono lasciare: latenti, dimenticate, sono belve pronte ad affondare gli artigli quando meno ce lo aspettiamo, con conseguenze imprevedibili o, come in questo caso, mortali.
Nella realtÓ il caso Ŕ (e ormai probabilmente resterÓ) irrisolto. Franco Porchetti ci propone una soluzione con un noir storico irresistibile.
(Tatiana Vanini)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro consigliato

Il libro consigliato

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy