Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Dentro la tana del lupo
di Stefano Innocentini

  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Pubblicazione indipendente - 263 pagine
    Formati disponibili: cartaceo e ebook




  • Genere: Biografia

    Trama:
    Questo libro, precedentemente pubblicato con il titolo "Le tenebre, la luce e il perdono" e scritto da Stefano Innocentini, viene ora riproposto con un nuovo titolo e alcune modifiche al suo interno. L'autore, nel raccontare la storia della sua vita, si pone una serie di quesiti cominciando dal principale: può la famiglia, per un bambino, diventare la tana dei suoi aguzzini? E ancora: è possibile che per anni e anni, sin dall'infanzia, un bambino si sia trovato totalmente solo e in mano a dei genitori che definire violenti è poco? Perché nessuno è mai intervenuto per fermare questo giornaliero massacro? Quali conseguenze nefaste hanno avuto sul fisico e la psiche del ragazzo questi quotidiani gesti di vera viltà? Si tratta di un libro sincero, vero, a tratti crudo e proprio per queste sue caratteristiche non potrà lasciare indifferente il lettore che sarà chiamato a confrontarsi con una realtà che forse mai avrebbe immaginato che potesse esistere.

    Recensione:
    Un'autobiografia, certo, ma "Dentro la tana del lupo" è un libro catartico, un modo per esteriorizzare e dare un aspetto concreto ai demoni che l'autore si porta dentro. E' un viaggio tra i ricordi e le esperienze, è una confessione di cuore e di anima, che permette a chi la scrive di "osservarsi dall'esterno" e a chi la legge di comprendere dinamiche note solo a chi le vive.
    E' un libro intenso, in molti punti difficile, ed è uno scritto coraggioso e tanto generoso.
    Stefano Innocentini si mette a nudo, si rivela con una dignità toccante, usando un linguaggio diretto, sincero, privo di termini complessi o di ampollosità. Non si nasconde, ma si racconta e il lettore può fare solo una cosa: accoglierlo e metaforicamente abbracciarlo.
    Scritto in prima persona costituisce sia un diario che una confessione, un dialogo viso a viso, che scatena emozioni, empatia. Ciò che è scritto viene interiorizzato, visto e in un qualche modo vissuto, tanta è l'immediatezza delle parole usate, la loro semplicità colloquiale tocca e predispone alla comprensione condivisa.
    L'autore prima di tutto si presenta, entra in relazione con chi leggerà in punta di piedi. La narrazione poi parte e, dopo le doverose premesse atte ad entrare nel climax di una trama che è la vita stessa, si entra nel libro vero e proprio dove gli scenari e i ricordi sono ricostruiti e messi nero su bianco con consequenzialità. Da piccolissimo gli anni si dipanano e lo si vede crescere, combattere contro dei genitori che creano una famiglia disfunzionale e anche contro se stesso, quando sarà la sua stessa psiche a metterlo all'angolo.
    "Dentro la tana del lupo" offre una disamina degli accadimenti lucida e puntuale, ma il coinvolgimento emotivo resta importante. L'indifferenza è impossibile, si sente il bisogno di intervenire là dove, ovviamente, non si può. Quanti danni può fare una madre che lo è solo di nome, un padre debole e succube. Ammirevole è vedere il modo in cui un bambino tenta di difendersi, anche con piccole ribellioni che magari si rivelano inutili o deleterie. Colpisce e fa male l'indifferenza degli altri, di quella società sempre pronta a giudicare e ad impicciarsi dei fatti altrui, ma mai che capiti quando davvero serve. E' facile distogliere lo sguardo, far finta di non sentire le invocazioni, credere a quelle che sono palesi bugie: è comodo e rassicurante procedere nella propria vita senza mettere le mani nei vespai degli altri. Una considerazione che è lecito affiori nei pensieri e nelle riflessioni che questo scritto scatena.
    Stefano Innocentini compie un percorso che lo porta a curarsi e a cercare spiegazioni per le azioni violente della madre e del padre. Si apre all'ascolto dei suoi carnefici, ne ricerca infine le ragioni, diviene il figlio che abbraccia, la vittima che consola. Questo libro nei suoi orrori ci concede una luce, ci insegna tanto proprio perché dà tanto.
    "Dentro la tana del lupo" è un racconto notevole, pieno di cose che non dovrebbero mai capitare e, sembra un'incongruenza ma non lo è, anche tanta bellezza. C'è forza, c'è impegno. Vi è amore e raggiungimento di un equilibrio.
    Un libro da affrontare per comprendere, per aiutarci a essere migliori.
    Grazie Stefano.
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro consigliato

    Il libro consigliato

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy