Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Fantasy

Trama:
Un mirabolante intreccio di vicende misteriose e inquietanti, terrificanti e grottesche, romantiche e commoventi, narrate dai bizzarri inquilini di un appartamento senza nome. Quale agghiacciante lezione ha ricevuto Bercellone? Come accidenti ha fatto il Bimbetto a evadere? Quale diabolico sortilegio nasconde la Casetta? Davide ha commesso solo un tragico errore? Luigi ha davvero Il Problema più grave di tutti? Danilo Neri si siede sul divano e pone l'inevitabile domanda ai bizzarri inquilini: chi siete? Margherita e i suoi amici, spiritosi e ciarlieri, rispondono alla domanda. E raccontano, raccontano, raccontano...

Recensione:
Un libro dall'aspetto imponente; una cover allegra, un po' disegno di bimbo per il tratto e il colore, un po' disegno di artista per la complessità e la ricchezza di dettagli.
"Quello senza nome" è un libro speciale, uno scritto dove la normalità della vita diventa straordinaria, un incontro tra il magico mondo dei sogni e il gotico universo degli incubi. E' un portale verso una dimensione di fantasia e realtà che mescola i generi, ma sempre rimane un luogo accogliente e meraviglioso. Perdersi tra queste pagine è facile: ogni incontro con un nuovo personaggio è fonte di curiosità e, qualsiasi sia la trama del momento, c'è bellezza e bontà di fondo accanto a brividi ed inquietudini, moniti ed insegnamenti.
Ad ogni stop nella lettura, perché è un romanzo che si apprezza anche prendendolo a piccoli sorsi, ogni tanto il pensiero corre a quell'amico che attende sul tavolo, sul comodino, accanto al divano.
La scrittura di Daniele Bianco affascina ed ha il potere di evocare figure strabilianti, uniche, descritte con profondità in ogni loro peculiarità. Sono personaggi invitanti alcuni, respingenti altri, ma sempre in bilico tra paradiso ed inferno, angeli che sono demoni oppure demoni che celano angeli. Più di una di queste figure entrano nel cuore, con il loro bagaglio di esperienze tristi, dolorose, grandiose, divertenti; sono Pierrot e sono Arlecchino, maschere e persone, allegorie di vite e di vissuti.
La trama è la perfetta rappresentazione del condominio dove le storie vengono narrate: vi è un appartamento contrassegnato da una targhetta senza nome, si parte da lì e via via ci si immerge in una dimensione che diviene un gioco di incastri e sciarade, unioni folli e divisioni sferzanti. Il lettore viene invitato ad attraversare la soglia, a misurarsi con emozioni e sensazioni diverse che recano sorpresa. Avete presente il gioco di "Jack nella scatola"? Un contenitore a forma di cubo che dopo aver girato una manovella si apre, lasciando uscire un pupazzo a molla? E' un passatempo per bambini che può al contempo divertire, spaventare, far scrosciare il pianto e gorgogliare una risata. Ecco, "Quello senza nome" è la trasposizione letteraria di questo giocattolo, perché commuove, fa sorridere, spaventa ed intriga mettendo in scena le grandezze e le miserie umane, quello che esiste di buono e ciò che viene considerato malvagio.
Non fatevi spaventare dalla quantità di pagine, la lettura sarà leggera e vi troverete ben presto coinvolti nella normalità dell'inizio che pian piano si trasforma in bizzarro, conquistati dalle personalità delle persone incontrate da Danilo, così accoglienti e generose nel raccontare. Mettete da parte i problemi e lasciatevi cullare dall'intreccio, ben presto vi troverete totalmente trascinati in quest'opera che ha richiesto tanto lavoro allo scrittore prima di conquistare compiutezza, raggiungendo poi tantissime sfumature di colori.
Magari la prossima volta che passate accanto ad un palazzo, guardate i citofoni, e se incappate in una targhetta senza nome, suonate...
Un pizzico di follia, un passo nel coraggio e l'avventura ha inizio!
(Tatiana Vanini)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro consigliato

Il libro consigliato

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy