Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Teologia del dominio
di J. l. Bryan

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Urban Apnea - 316 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Fantascienza

    Trama:
    Un attacco nucleare alla città di Columbus (Ohio) impone negli Stati Uniti un regime totalitaristico basato sulle dottrine della Chiesa dominionista, secondo cui le democrazie sono guidate dal demonio e i cristiani caucasici hanno il dovere di controllare le sette aree che regolano la vita umana: economia, politica, media, arte, educazione, famiglia e religione. Mentre l'America è impegnata in una guerra mondialista contro Cina, Venezuela, Egitto e altri Stati del Medio Oriente (per reclutare discepoli secondo il comandamento di Gesù?), il nuovo Dipartimento del Terrore sopprime i movimenti di resistenza interni e gli squadristi delle Brigate della Libertà perseguitano le minoranze etniche. Daniel Ruppert, mezzobusto del notiziario di Los Angeles, riporta pedissequamente le notizie, spesso inattendibili, che gli vengono imposte. Immerso nel lusso di Bel Air e nei suoi circoli esclusivi insieme alla moglie, viene strappato via dalle sue certezze in un precipitare di eventi che lo portano a scoprire uno sconvolgente segreto governativo.

    Recensione:
    Ambientato in un futuro distopico e da noi ben poco lontano, "Teologia del dominio" ci propone un mondo terrificante descrivendolo in modo coinvolgente.
    Fantascienza mista a thriller, per questo autore che ama unire tra loro diversi generi, ottenendo un risultato che mantiene incollati alle pagine. La scrittura di Bryan è logica, consequenziale ed essenziale. Con lucidità e sicurezza delinea la trama permettendo al lettore di immergersi gradualmente nel climax della storia. Infatti i primi capitoli del romanzo servono a chiarire come è cambiato il mondo e perché, mentre impariamo a conoscere il personaggio principale, Daniel, e le figure che gravitano intorno a lui.
    Scordatevi il libero accesso alla rete e alle informazioni; dimenticatevi la libertà di parola e di espressione. Nel futuro prossimo di "Teologia del dominio", fede e stato si fondono in un organismo dove la prima legittima il secondo, nel quale la religione diviene strumento per misurare la statura morale ed ottenere il consenso, mentre un governo divinizzato e mitizzato assurge ad unico infallibile strumento di difesa, garante della libertà. Cittadini sorvegliati, spiati, controllati ed uniformati; programmi mirati ad ottenere la soppressione del libero pensiero e della coscienza; notizie costruite ad arte e centellinate con cura; controllo mentale occulto.
    Questa la realtà di Daniel, mezzobusto televisivo, che sognava di essere un vero giornalista e si ritrova a ripetere come un pappagallo robot, strisce preconfezionate di informazioni fasulle. Ma il nostro protagonista non ha mai smesso di porsi domande, e proprio la ricerca delle risposte, lo catapulterà fuori dalla sua vita ordinata, gettandolo in un gioco pericoloso, mortale, e del quale non conosce affatto le regole.
    Elettrizzante, la trama si allarga di fronte agli occhi del lettore con sorprese ed azione, donando suspense e un ottimo ritmo, nel quale è impossibile annoiarsi.
    Nella mente di chi si trova immerso nel libro spesso compaiono pensieri del tipo: "Io non ci cascherei mai", ma possiamo davvero esserne certi? All'iniziale sicurezza di superiorità, inizia a sostituirsi un sentimento strisciante di insicurezza. Se chi ci governa volesse mostrarci solo quello che vuole e gli fa comodo, davvero riusciremmo ad accorgercene? Quanto siamo liberi e quanto influenzabili? Il continuare a porsi domande, la ricerca di conferme e risposte ai nostri perché, è forse la sola cosa che ci può salvare. Questo il monito che impregna le pagine e che va oltre la semplice letteratura d'evasione.
    Immergetevi in "Teologia del dominio", lasciatevi sedurre dalle parole e dalle situazioni che incontrerete e fatevi sorprendere... In fondo è solo un libro, o forse no?
    Imparate a tenere sempre vivo il vostro senso critico.
    Consigliato!
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy