Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Fantascienza

Trama:
Jake Epping ha trentacinque anni, è professore di inglese al liceo di Lisbon Falls, nel Maine, e arrotonda lo stipendio insegnando anche alla scuola serale. Vive solo, ma ha parecchi amici sui quali contare, e il migliore è Al, che gestisce la tavola calda. E' proprio lui a rivelare a Jake il segreto che cambierà il suo destino: il negozio in realtà è un passaggio spaziotemporale che conduce al 1958. Al coinvolge Jake in una missione folle - e follemente possibile: impedire l'assassinio di Kennedy. Comincia così la nuova esistenza di Jake nel mondo di Elvis, James Dean e JFK, delle automobili interminabili e del twist, dove convivono un'anima inquieta di nome Lee Harvey Oswald e la bella bibliotecaria Sadie Dunhill. Che diventa per Jake l'amore della vita. Una vita che sovverte tutte le regole del tempo conosciute. E forse anche quelle della Storia.

Recensione:
"22/11/'63" di Stephen King è un avvincente racconto di storia alternata e viaggi nel tempo che mette in mostra l'abilità di King come narratore che intreccia, senza fatica, fatti e finzioni, mettendo in risalto i benefici di una meticolosa ricerca.
E' la storia di Jake Epping, 35enne insegnante di scuola superiore, che torna indietro nel tempo per salvare JFK. Jake fa propria la missione ossessiva del suo amico Al, proprietario di un ristorante, per prevenire l'assassinio di Kennedy. Al aveva sperato di contrastare Lee Harvey Oswald da solo, ma dovette tornare al presente quando si ammalò di cancro ai polmoni. (Una delle stranezze del viaggio nel tempo di King è che non importa per quanto tempo ci si rimane, si perdono solo due minuti nel presente.) Così Al accompagna un Jake incredulo, attraverso la porta sul retro del magazzino del ristorante, in una calda giornata di settembre nel 1958. Dal momento in cui Jake si avvicina al bancone di un bar e ordina una root beer, si innamora del passato: come la mela nel Giardino dell'Eden, la bevanda gli rivela nuove possibilità. Jake decide di non avere nulla da perdere riprendendo la ricerca di Al, esce dai binari della vita del XXI secolo, passa da un mondo di telefoni cellulari e iPod a un mondo di Elvis e JFK e di un solitario tormentato Lee Harvey Oswald , diventa Gorge e si dirige in Texas.
Jake arriva nel 1958, ci sono molte cose da fare prima di arrivare alla data dell'assassinio di JFK. Il ritmo narrativo è abbastanza piacevole, il lettore è intrattenuto da raccapriccianti dettagli sulla famiglia Oswald e interludi con attrezzature spionistiche dell'epoca degli anni '60, che corrono insieme al graduale abbraccio di Jake della piccola città del Texas, dove prende un lavoro alla scuola superiore, incontra la goffa e alta bibliotecaria Sadie Dunhill, che diventa l'amore della vita di Jake, una vita che trasgredisce tutte le normali regole del tempo, è seguito dal severo preside della scuola, dirige la recita scolastica. Con il passare del tempo, la vita negli anni '60 diventa, per Jake, più reale della sua vita nel XXI secolo; tuttavia, come si avvicina il 1963, non dimentica quale sia la sua missione.
Personalmente ho trovato la parte centrale stagnante, priva di suspense e tensione, in cui nulla sembrava accadere davvero. Il racconto dello sviluppo della storia d'amore tra Jake e Sadie era un po' come se King volesse "allungare il brodo". Questo romanzo avrebbe potuto essere un buon trecento pagine più corto e sarebbe stato ancora più impattante.
King mette in discussione gli aspetti pratici del viaggio nel tempo, come il passato altera il futuro, che cosa significa per Jake, e chi diavolo è "l'uomo del cartellino giallo"? E' evidente la quantità di ricerche effettuate da King che dipinge un ritratto intricato di questo tempo per cui chiaramente dimostra di nutrire un profondo affetto: un'era eccitante e sognante piena di mode diverse, musica e contemporaneamente un incubo incredibile, raccapricciante quando ne mostra il lato più oscuro, quello dei cattivi odori nell'aria vicino alle fabbriche senza regolamenti EPA, della povertà e della segregazione razziale con le due porte: "Uomini" su una porta, "Donne" sull'altra porta e il segnale "Colorati" che conduce a una tavola di legno su un piccolo ruscello.
Dallas è proposta in una versione particolarmente sinistra, King la paragona a Derry, la sua iconica città fittizia del Maine in cui nel 1986 aveva ambientato "It", i cui fan saranno lieti di rivisitare la Derry del 1958 per un breve incontro con Richie Tozier e Beverly Marsh.
Stephen King è diabolico, è un autore che amo e odio allo stesso tempo. Lo amo per la sua capacità di narrare e mostrare ciò che nasce dalla sua mente geniale (e secondo me un po' malata) ma non solo, le sue storie si depositano nei meandri più reconditi della memoria e riemergono quando meno te l'aspetti. Questo è il lato che detesto e forse è un po' per questo che ho aggirato i suoi libri temendo di essere assorbita da un vortice di inquietudine difficile da smaltire.
Tuttavia, ho amato questo libro che è un crossover di generi: è un pezzo di narrativa storica estremamente ben studiato, è uno sguardo affascinante alla fantascienza del viaggio nel tempo (è possibile cambiare il passato? Qual è il costo di farlo?), è un thriller, ed è una storia d'amore.
King ha questo strano modo di trasformare le trame più fantastiche in storie di persone che si sentono molto reali. Scrive ritratti dettagliati e onesti dei personaggi, in modo che questi personaggi diventino così vividi e realistici, simpatici e imperfetti, che crediamo così facilmente in tutto ciò che accade loro.
Anche se forse meno cinematografico di alcune delle altre opere di King, questo libro, silenziosamente commovente e stimolante, con il suo finale inaspettatamente struggente, è un racconto avvincente.
Lo raccomando a tutti, in particolare a coloro che come me, in passato potrebbero aver evitato il lavoro di King a causa delle sue connessioni con l'orrore.
Questo è un libro da non perdere.
(Luisa Debenedetti)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy