Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Acqua Morta
di David Ballerini

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Pubblicazione indipendente - 360 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Thriller

    Trama:
    Appollaiato tra le vette delle Dolomiti, l'Acqua Morta era stato un tempo un albergo lussuoso e uno stabilimento termale famoso in tutta Europa per le doti quasi miracolose delle sue acque. La fonte termale si era però improvvisamente e misteriosamente seccata sul finire della II Guerra Mondiale, riducendo l'albergo a un guscio vuoto e secco - oggi, un peso morto sulle spalle di Patrizia.
    Patrizia non sa dell'orrendo segreto che giace sepolto in giardino; non sa nulla del crimine terribile che proprio lì nelle terme è stato commesso il giorno in cui l'Acqua, raccapricciata, ha smesso di scorrere. Quando gli operai, scavando, riportano accidentalmente alla luce questo tremendo passato, il tempo si incanta come un disco rotto e tutti gli eventi di quel triste giorno di guerra di sessant'anni prima prendono a ripetersi tali e quali, ancora e ancora: ogni giorno inizia con l'arrivo di un misterioso ospite - alto, vecchio e secco, tutto vestito di nero - ogni giorno finisce con la strage di tutti gli ospiti dell'albergo ad opera di un Capitano tedesco impazzito dal dolore.
    Fuggire da questo labirinto ostinato e crudele è impossibile - l'unica speranza di sopravvivenza per Patrizia e per i pochi cari che le sono rimasti, è scoprire cosa successe e perché. Le ombre del passato hanno molto da raccontare e molto da nascondere, e nessuno è senza colpa - c'è sangue, tanto sangue, nell'acqua.

    Recensione:
    Oscuro come "Shining", imprigionante come la ragnatela di "The Others", appassionante e da brividi come solo un ottimo thriller può essere, "Acqua morta" ci porta in una dimensione paranormale, esoterica, ammaliante.
    La trama si dipana in un andamento circolare, ripetitivo e al contempo nuovo, ad ogni ciclo.
    C'è un segreto sepolto nella terra dell'albergo teatro delle vicende, un mistero nascosto tra i petali del tempo che come in un labirinto di Escher ingabbia il lettore e i personaggi, costretti a ripetere lo stesso tragico giorno. Ma ogni volta le scene cambiano sensibilmente, il salto nel passato si perfeziona, le interazioni con coloro che non ci sono più e allo stesso tempo sono presenti come non mai, aumentano in coinvolgimento e profondità di scambi. I morti rivivono, i vivi ci si trovano accanto, ma il pericolo è reale non incorporeo, e la consapevolezza che morire è definitivo per chi proviene dal nostro presente, rende la minaccia terribile da affrontare. La scrittura corre sulle pagine in maniera carezzevole ed ipnotica, con un ritmo sempre più serrato ed incalzante, regalando brividi ed immergendo nella storia.
    I personaggi sono resi così bene che, quelli dei giorni nostri li conosciamo come se fossero amici e quelli del passato emergono poco a poco, fino a raggiungere pari grado e valore, tutti con il loro bagaglio interiore, le zavorre che li rallentano e le speranze che li innalzano, con i diversi caratteri e quelle scelte pensate, avventate, istintive o ragionate che possono cambiare tutto o confermare la tragedia.
    Due squadre in campo che si fronteggiano, oggi e ieri, l'orrore che incombe. Si vince solo se si cambia la storia. Perdere significa siglare la fine. Le cose si fanno ancora più difficili perché nell'albergo si aggira un ospite diverso, un elemento che bara riscrivendo le regole, deciso a portare a termine il suo sanguinario scopo. Capire cosa è giusto fare non è scontato, perché quando il dolore annichilisce, imprigiona e fa impazzire non diventa un nodo che si può sciogliere con un taglio netto di spada, bisogna capire, comprendere, guardare con occhi puri e pensieri semplici.
    Tra partigiani, spie, soldati nazisti e le ultime bombe nella fine della seconda guerra mondiale, i bambini vanno protetti, tutelati. Ma i più piccoli sono liberi, ignari, vivaci e il male è magia, fascino, incanto. Come si protegge la falena dalla fiamma? Come si divide l'acqua dal sangue? Come si riporta in vita l'acqua morta?
    Scopritelo in questo romanzo pieno di sorprese e sentimento.
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy