Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Animali in guerra, vittime innocenti
di Vincenzo Di Michele

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it
  • Visita il Sito dell'autore

    Casa Editrice: Il Cerchio - 224 pagine
    Disponibile in formato cartaceo




  • Genere: Storia e informazione

    Trama:
    I soldati, nella corsa spietata verso il fronte, frustavano e bastonavano gli umili quattrozampe e come se non bastasse li punzecchiavano con la baionetta. I cavalli con la lingua penzoloni annaspavano nel traino di carri ponderosi e i muli, caricati sulla soma a più non posso, allargavano le loro froge e sprofondavano nel fango.
    Sul fronte aereo i colombi, consegnando ordini e contrordini, venivano uccisi dai cecchini dell’esercito nemico mentre sui campi di battaglia i cani si infilavano sotto i cingoli dei carrarmati nemici e saltavano in aria a causa dell’esplosivo che avevano indosso. Gli orsi, usati come cavie per il collaudo dei sedili degli aerei, erano scaraventati in volo mentre i gatti, imbottiti di ordigni, venivano lanciati sulle navi.
    Persino le mandrie di buoi furono impiegate come animali kamikaze: correvano sui campi cosparsi di mine per farle esplodere. E poi le sperimentazioni messe in atto per la creazione di esseri ibridi attraverso incroci tra zebre e cavalli, alci e buoi, bisonti e mucche, topi e criceti, lepri e conigli e addirittura fra l’uomo e la scimmia per generare un esercito di esseri invincibili. Tutti questi animali innocenti, compresi quelli uccisi con selvaggia crudeltà nei mattatoi, vennero trascinati a forza in una guerra che non gli apparteneva e non ebbero alcuna scelta se non quella di obbedire al vile egoismo umano.

    Recensione:
    Un saggio su un argomento insolito, un aspetto delle guerre mondiali che gode di scarsa se non nulla considerazione, quest'opera incentrata sugli animali e il loro utilizzo nel teatro bellico, apre una finestra su quegli eroi silenziosi, quei compagni fedeli che hanno lottato, sofferto e sono morti al fronte.
    Di Michele ha la capacità di introdurre l'argomento con incisività e delicatezza, portando il lettore ad una maggiore consapevolezza degli scenari di guerra, interessandolo, avvincendolo, trasmettendo emozioni con la sua scrittura chiara e fluida.
    Inserendo nella narrazione numerosi documenti tratti dalle lettere di chi era al fronte, dimostra come gli animali fossero importanti nelle vite dei soldati, prima e durante la guerra. L'attaccamento sentimentale che c'era con chi si occupava di loro, gli sforzi fatti da muli, cavalli, piccioni, cani, per adempiere ai compiti che gli venivano affidati.
    L'autore toglie ogni pretesa di romantica tenzone, raccontando la sporcizia, il dolore, la sofferenza, il sangue che le guerre chiedono, un tributo insensato alla voglia di potere e supremazia, una follia di morte che lascia cicatrici indelebili anche in chi è sopravvissuto. Nel libro ci sono le storie degli uomini, ma per una volta sono sfondo, spalle ai protagonisti a quattro zampe oppure alati, veri e propri eroi capaci di perdere la vita a causa della stanchezza, oppure di tornare dal fronte da soli riconoscendo poi in una parata il proprio reggimento, facendo di tutto per rientrare nelle file di appartenenza.
    Ogni capitolo regala momenti per rabbrividire, per commuoversi, per indignarsi, in una vera e propria celebrazione degli animali in guerra, raccontata anche attraverso disegni che rendono ancora più reali parole capaci di trasmettere tanto, di dire tutto.
    Un'opera di scontri, di sacrifici, di amore e doni estremi, questo libro è un documento, una testimonianza che merita di essere letta da tutti, per conoscere un altro aspetto della nostra storia.
    (Tatiana Vanini)

    Dello stesso autore:
    Mussolini finto prigioniero al Gran Sasso



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy