Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


De Opale Raptus
di Gavriel Sevrin

  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Amazon Media - 607 pagine
    Disponibile in formato ebook




  • Genere: Fantasy

    Trama:
    Per l'apprendista bibliotecario Francesco Caldomartello sembra un giorno come tanti altri: l'ostilità dei compaesani nei confronti di un sospetto eretico come lui, il ritardo al lavoro condito dall'immancabile ramanzina da parte del vecchio e burbero bibliotecario Guglielmo Scudieri e un'infinità di noiose mansioni da svolgere tra gli amati libri. Tuttavia, quell'agrodolce quotidianità non è destinata a durare: l'Inquisizione è stata sguinzagliata alla ricerca di eretici tra la popolazione e, proprio quel giorno, un misterioso individuo sta consultando i volumi della biblioteca. L'identità del visitatore sconvolge profondamente il bibliotecario, ma ciò è solo il preludio del folle viaggio il cui il giovane Francesco verrà trascinato.

    Recensione:
    "De Opale. Raptus" è un romanzo che si trasforma, cominciando con un registro per poi affondare in un altro, capace di rapire il lettore e portarlo con sé in un mondo immaginifico ammaliante.
    L'inizio è quello di un romanzo storico, con Francesco, il giovane protagonista, nei panni di un bibliotecario al servizio del Conte. Un ambientazione medievale, dove le genti si muovono con il segreto e malcelato terrore dell'inquisizione, sotto il tacco della chiesa, privi di quella libertà di pensiero ed azione dei popoli che vogliono conoscere, ma che si scontrano con la grave minaccia dell'eresia e delle punizioni che una simile accusa comporta.
    Già in queste pagine iniziali possiamo apprezzare la scrittura dell'autore: fluida, chiara, che lascia presagire sviluppi sorprendenti, che non tardano a coinvolgere Francesco in un appuntamento misterioso, potenzialmente pericoloso, che fa cominciare il viaggio del protagonista e di chi si accosta al romanzo.
    Lo scritto si toglie la maschera e rivela la sua identità fantasy, trasportandoci in una dimensione avvincente, da sogno, con creature magiche della più classica delle tradizioni, ma proposte ed introdotte con una nota di frizzante novità, che propone in una nuova luce qualcosa di conosciuto.
    Da un clima di tensione e minaccia, passiamo in un altro potentemente descrittivo, libero, sotto sotto buffo, una narrazione che ha della favola, piacevole e curiosa.
    C'è un segreto da scoprire, razze, usi e costumi da conoscere, Francesco come Alice si ritrova nella grotta "delle meraviglie", ma non tutto ciò che luccica è oro e non tutte le gemme sono uguali.
    Il ritmo narrativo si mantiene costante, con punte più avvincenti e di vera e propria suspense, sempre volto ad interessare, tra personaggi costruiti a tutto tondo, ben caratterizzati, che ispirano simpatia, timore oppure reverenza. Francesco dovrà imparare il proprio valore, a contare su sé stesso, trovando capacità dentro di lui che non avrebbe mai sospettato, per comprendere un equilibrio che si rivela instabile mentre la pace è un ponte teso tra le diversità, fragile e sottile, che un soffio di vento robusto potrebbe distruggere.
    Tra lontani creatori potenti ed indifferenti, che hanno imbastito le loro leggi come inequivocabili e implacabili dogmi, pronti a castigare ogni disobbedienza, oggetti maledetti, sofferenze, incontri e possibilità, l'autore ci regala un romanzo ricco di eventi, sentimenti e insegnamenti. Tra lingua moderna e identificativi in latino, che danno un sapore antico, ma rassicurante perché risuonano famigliari, "De Opale Raptus" piacerà a tutti gli estimatori del fantasy, ai giovani lettori come ai più esperti viaggiatori. E chissà... ci sarà un seguito?
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy