Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Florentine. La pupilla del Magnifico
di Marina Colacchi Simone

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Youcanprint - 304 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Romanzo storico

    Trama:
    Signoria di Firenze, 1474. Lo chiamano già "il Magnifico". Splendido mecenate, Lorenzo de' Medici che accoglie nelle sue dimore il fior fiore dell'arte e della letteratura, è l'unica voce di equilibrio politico nell'Italia del suo tempo. Fama che scatena l'invidia della nobile famiglia fiorentina di Jacopo Pazzi mentre papa Sisto IV e suo nipote Riario, Ferrante d'Aragona e Federico d'Urbino lo temono e lo odiano. In un clima di feste e intrighi arriva a Firenze Vanna de' Bardi, giovane orfana alla quale Lorenzo dona un titolo nobiliare e la sua protezione. Dama di compagnia di Simonetta Cattaneo Vespucci, diventa depositaria del segreto d'amore tra la donna più bella della Signoria e Giuliano de' Medici e destinataria di un diamante dal valore inestimabile appartenuto al duca di Borgogna. La sua vita verrà così turbata dalle mire di Matteo, affascinante e violento nipote di Clarice Orsini, e dalle pene d'amore per il bel cavaliere d'Asburgo, Guido Montefiori. Le gesta di un'infinita serie di personaggi storici escono dalle pagine dei libri di storia per intrecciarsi con la vicenda di Vanna, che è quella dei giorni più oscuri di Lorenzo de' Medici e della congiura dei Pazzi.

    Recensione:
    Ottimo romanzo storico caratterizzato da riferimenti precisi e puntuali all'epoca nella quale si svolgono i fatti narrati, ovvero la seconda metà del 1400, ai personaggi che di quell'epoca sono stati i protagonisti ed ai luoghi nei quali gli eventi si dipanano. Il racconto è connotato da una grande abbondanza di descrizioni particolareggiate di tutti gli elementi che hanno fanno parte dello scenario considerato da Marina Colacchi Simone: visioni paesaggistiche, elementi architettonici, oggettistica, abbigliamento, cibi, bevande. Nulla è stato tralasciato dallo sguardo attento e dall'impeccabile attenzione dell'autrice.
    La trama è costituita da un intreccio tra cavalleresche vicende imperniate su forti sentimenti personali di amore ed odio e fatti che hanno notoriamente segnato la Storia del nostro Paese. La fusione tra la componente romantica e la Storia del tardo medioevo italiano è semplicemente perfetta. La trattazione è contrassegnata da conflitti, intrighi, rapidi ed imprevisti colpi di scena e vicende a tinte fosche, consistenti con l'instabilità dell'umana esistenza propria del periodo preso in esame, ma anche da sentimenti e situazioni positive, forti e rasserenanti; gli elementi di differente natura che concorrono alla composizione di questo romanzo sono proposti in quantità assolutamente equilibrata. Ammiro l'autrice per aver saputo descrivere gli inevitabili passaggi tetri e brutali in modo autentico, ma senza mai offendere la sensibilità del lettore.
    Lo stile ed il linguaggio che caratterizzano l'opera sono assolutamente consistenti con quelli appartenenti all'epoca storica nella quale è ambientata la vicenda. Anche per questo motivo, mi sento di complimentarmi vivamente con l'autrice. La lettura è gradevolissima, ma richiede una costante attenzione per la ricchezza di particolari che accompagna la narrazione, tutti meritevoli di adeguata considerazione; all'accuratezza della parte descrittiva si deve la sensazione di sentirsi materialmente trasportati nel tempo e nei luoghi in cui si svolgono i fatti. Si tratta dunque di un libro da assaporare senza fretta, pagina dopo pagina. Molto ben studiata la consistenza dei capitoli in cui il testo è suddiviso: sufficientemente lunghi da esaurire una parentesi, ma non tanto da indurre a sospendere la lettura prima della conclusione di ognuno di essi. Interessante la nota a margine che fa seguito all'epilogo.
    Questo libro è certamente destinato a risultare gradito a tutti coloro che, come la sottoscritta, amano la Storia ed apprezzano un'esposizione garbata e rispettosa. Le vicende sentimentali dalle quali è permeata lo rendono adatto a chiunque ricerchi nella lettura un'emozione positiva, un'incitazione all'ardimento ed alla speranza.
    (Angelarosa Weiler)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy