Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


I sentieri di giada del poeta errante
di Carlo Bramanti

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Kimerik - 80 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Poesia

    Trama:
    Le poesie di Carlo vanno lette lentamente, con cura, perché le sue parole partono dall'anima del poeta per arrivare a noi come il dono speciale che acquieta il cuore. La sua poesia è fiocco di neve lieve, silenziosa, pura. I suoi Haiku sono luce che si sprigiona anche da un vaso rotto.

    Recensione:
    Preziosa raccolta, quella di Carlo Bramante, una dettagliata rappresentazione del nostro tempo, del nostro paese e della nostra società sempre più complessa.
    Ed è proprio esplorando la complessità del nostro vivere che nascono questi componimenti, deliziosi, godibili e profondamente artistici. Per il fluire del suo poetare, l’autore mescola prosa, verso libero e haiku, dimostrando notevole sapienza soprattutto in quest’ultima forma.
    Gli elementi naturali ricorrono e si pongono non solo come cornice, ma anche come attori; esprimono sentimenti e dialogano con il lettore e la lettrice.
    Questa capacità di intridere di sentimento ogni oggetto e ogni paesaggio raccontato, è forse l’elemento più prezioso di tutta l’opera.
    Utilizzando un lessico mai aulico, ma sempre musicale, Bramanti riesce a guidarci nella propria introspezione e ci spinge a riflettere su noi stessi e sul mondo che ci circonda.
    L’amore tinge queste poesie e compone un sottofondo dolce, anche quando è l’abbandono a essere narrato, non diventa mai amaro, ma sempre rassicurante.
    Come scritto prima, l’autore compone degli Haiku di notevole levatura, anzi, pare essere il territorio in cui si esprime meglio.
    A volte complessi, altre dal carattere più descrittivo, hanno tutti un carattere intimo e riescono a isolare il lettore dal resto del mondo. Hanno tutti una certa immobilità, un silenzio di fondo che sorregge una monodia lenta e dolcissima.
    La parte debole dell’opera, forse, è la prosa, ma qui si tratta di scelte stilistiche e di gusti personali.
    L’ironia, presente ovunque, impreziosisce ogni poesia e si pone come firma del proprio autore.
    Chi scrive consiglia vivamente la lettura.
    (Paolo Tognola)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy