Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Mistery

Trama:
Il Golem, l'essere artificiale creato dalla magia del rabbino Loew, riprende vita grazie allo scambio di un cappello nel Duomo di Praga, squarciando il velo che separa il mondo reale da quello segreto e oscuro dei sogni. Il Golem, cui una parola infilata tra i denti conferisce una vita provvisoria e cui la stessa parola, privata della prima lettera, spegne l'esistenza (Emeth - verità, Meth - morte).

Recensione:
Skira Editore presenta la sua nuova collana dedicata ai classici del genere gotico, quei romanzi che, mescolando elementi sovrannaturali e mistero, regalano un'atmosfera da brividi.
La serie si chiama, giustamente, "Gotica" e tra i primi volumi propone "Il golem" di Meyrink, presentandolo al pubblico in una veste raffinata dalla rilegatura elegante.
Pubblicato a puntate tra il 1913 e il 1914, venne riunito in un solo libro per la prima volta nel 1915.
In un linguaggio infiorettato, ricco di similitudini e metafore, ma che regala una lettura fluida, comprensibile e piacevole, ci porta a Praga nel ghetto ebraico. Tra palazzi che conservano al loro interno vite diverse ed imperscrutabili, tra i vicoli nebbiosi, aleggia la leggenda del golem, creatura misteriosa quanto le sue cicliche apparizioni.
La trama è ricca di elementi affascinanti che trasportano il lettore indietro nel tempo e all'interno di una storia che non mancherà di catturarne l'attenzione: un ricatto per un adulterio, un giustiziere deciso a scagliarsi contro un'intera stirpe, delitti, sparizioni e un protagonista che è un enigma quanto le vicende nelle quali è coinvolto. Mastro Pernath, un intagliatore di pietre preziose che non ha memoria del suo passato, forse a causa di una malattia mentale.
I personaggi che lo accompagnano nel romanzo sono anch'essi particolari e creati con precisi intenti. Conosciamo così Wassertrum il rigattiere, rappresentante del male, e Hilliel che, all'opposto, è l'incarnazione del bene.
Allegorie, sogni o incubi, visioni e ricordi, ci fanno sprofondare in una storia anche psicologica, oltre che investigativa e improntata alla ricerca della verità.
"Il golem" piacerà a diversi tipi di lettori. Agli amanti del genere drammatico, che non mancheranno di apprezzare il protagonista appassionandosi a tutto ciò in cui si troverà coinvolto. Gli omicidi e le scomparse animeranno le serate degli appassionati del giallo e del mistero. Gli estimatori del gotico poi, si troveranno nel loro naturale elemento grazie a quell'atmosfera foriera di pericoli non sempre naturali che invoglia ad immergersi nelle pagine. Infine tutti, nessuno escluso, apprezzeranno le tavole alla conclusione del volume, dove saranno le illustrazioni a parlarci del golem e dei suoi mille segreti.
Con questa riedizione "Gotica" promette di essere una serie di grande interesse, permettendo di riscoprire capolavori di un tempo passato che sono sempre attuali per argomenti e di indubbio merito letterario.
In un formato da collezione, perfetto come regalo, "Il golem" non può mancare nei nostri scaffali.
(Tatiana Vanini)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy