Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Il ritorno di zia Adelina. Racconto scritto con uno sguardo attento alle nevrosi d'oggi
di Carmela Pregadio

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Apollo Edizioni - 158 pagine
    Disponibile in formato cartaceo




  • Genere: Amore e sentimenti

    Trama:
    "Non fu come nei film. Adelina non aprì gli occhi quando le accarezzai la mano, non si tolse la mascherina per dirmi parole importanti. Quando, finalmente, uscì dall'intervento e fu giudicata fuori pericolo, mi lasciarono arrivare fino al suo letto. Lei mi guardò, sorrise e le si riempirono gli occhi di lacrime. Poi il suo sguardo cercò subito Ettore: lui era stato il suo conforto, la sua sicurezza da tanti giorni, ormai..."

    Recensione:
    Seguito di "Si fa presto a dire mamma", "Il ritorno di zia Adelina" conferma una volta di più agli occhi dei lettori le grandi capacità narrative di Carmela Pregadio.
    Con il suo linguaggio semplice, che sa di verità genuina, l'autrice ci parla della vita di tutti i giorni, con le sue nevrosi, i suoi alti e i suoi molti bassi.
    L'autrice diviene così bardo della quotidianità, rendendola unica, interessante, ammaliando chi viene in contatto coi i suoi scritti, coinvolgendo nella sua narrazione, trascinando all'interno di un sogno nel quale tutti si possono riconoscere.
    Riproponendo i personaggi del libro precedente, ne approfondisce i caratteri e gli schemi relazionali, chiarendo i punti rimasti oscuri o sospesi, dando conclusione e ancor maggior concretezza all'intera opera.
    Una trama che affonda le sue radici nei bisogni delle persone, nella necessità di essere amati, di trovare qualcuno che ci accolga, accettandoci come siamo, ragionando e scavando sui mille modi che ci sono di dare affetto all'altro. Relazioni fatte di egoismo e narcisismo, di amore genitoriale o filiale, di mistero o di completezza. Amori superficiali, finti; amori veri e capaci di grandi slanci.
    Grazie all'adozione di Michela, la protagonista, verso Momo ragazzino marocchino, l'autrice allarga gli orizzonti della sua storia da Milano al mondo, partendo dal piccolo nucleo di una famiglia per abbracciare le mille e una diversità che vivono nell'umanità. Usi e religioni diversi, modi di affrontare il matrimonio o il lavoro che hanno unicità, ma anche tanti punti in comune.
    "Il ritorno di zia Adelina" trasporta in una dimensione bellissima, vera, che invita alla riflessione senza cadere nella pedanteria. Un romanzo che regala tanto senza chiedere nulla, un amico che si apre a noi permettendoci di aprirci agli altri.
    (Tatiana Vanini)

    Della stessa autrice:
    Si fa presto a dire mamma
    Verità stravolte
    Affresco di famiglia in cinque racconti



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy