Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Fantasy

Trama:
In un mondo governato dagli uomini, in cui le donne non hanno alcun diritto, due sorelle gemelle non potrebbero essere più diverse l'una dall'altra. Nomi è testarda e ribelle. Serina è gentile e romantica e ha sempre desiderato diventare una delle Grazie, una delle mogli del principe. Ma il giorno in cui le due ragazze si recano a palazzo, Nomi come ancella, Serina come candidata Grazia, accade qualcosa di inaspettato che cambierà per sempre le loro vite. Perché contro ogni previsione è proprio Nomi a essere scelta dal principe come sua donna, non Serina... E mentre per Nomi inizia così una vita a palazzo, tra sfarzo e pericolosi intrighi di corte, Serina, accusata di tradimento per aver mostrato di saper leggere, viene condannata nell'isola di Monte Rovina, una prigione di donne ribelli in cui per sopravvivere occorre combattere e uccidere. Per entrambe la fuga è impossibile e un solo errore potrebbe significare la morte. Quando non c'è soluzione, l'unica soluzione è cambiare le regole, e a volte bastano due sole donne per farlo.

Recensione:
Con un'unione tra passato e presente, tra retaggi medievali e tecnologia dei giorni nostri, mettendo negli stessi luoghi castelli, carrozze, treni, armi ed ascensori, Iron flowers si dimostra un fantasy coinvolgente e stimolante.
Rivolto ad un pubblico di giovani ragazze, fonda la sua trama sul potere femminile, sulle capacità e risorse delle donne, sulla loro forza interiore capace di cambiare il mondo.
Attraverso i racconti di due sorelle Nomi e Serine, l'autrice ci guida in una nazione dominata dagli uomini, dove le donne sono creature sottomesse, prive di qualsiasi libertà che non venga loro concessa dal padre o dal marito, dove nessuna istruzione è permessa, ed essere trovate in possesso di un libro o sapere leggere è un crimine punito con la prigione.
La trama è accattivante, scorrevole ed intrisa di un ritmo sempre ben scandito che fa volare le pagine.
Una scrittura chiara e fluida, adatta alle giovani lettrici che troveranno facile immedesimarsi con le due protagoniste, la ribelle Nomi e la dolce Serine, si rivela un altro punto di forza di questo romanzo.
Questo fantasy non è affatto scontato e regala una lettura piena di sorprese, di azione e di inganni, per nulla sdolcinato e con una storia irta di difficoltà, dove la vita delle donne è raccontata con durezza, in certe parti è sanguinoso e in altre le difficoltà sono solo mascherate, nascoste dai lussi e dagli abiti eleganti, ma sempre presenti e tangibili.
Personaggi ben costruiti con indoli e intenzioni non sempre limpide e chiare, caratteri che si temprano e si forgiano rivelando risorse insospettabili, fanno sì che capitolo dopo capitolo la tensione narrativa rimanga sempre tangibile mantenendo alto l'interesse.
Il messaggio di Iron flowers è chiarissimo: combattere per quello in cui si crede, ribellarsi alle imposizioni, lottare per essere realmente se stesse e non credere di essere solo fiori delicati, perché dentro ogni donna c'è un fiore di ferro dalla tempra d'acciaio, capace di grandi cose.
Questo primo romanzo si conclude nel sangue. Speranza e disperazione insieme ci salutano lasciandoci in attesa del seguito.
Una sorpresa, pieno di forza ed eroismo. Da leggere.
(Tatiana Vanini)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy