Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


La cantina di tufo. Mauro Baveni Detective
di Massimo Zona

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Edizioni Italia - 196 pagine
    Disponibile in formato cartaceo




  • Genere: Gialli

    Trama:
    Cosa porta un maturo investigatore privato casertano sulle coste libiche, tra i più pericolosi contractor al mondo? Si può amare impunemente la moglie di un boss al 41 bis? Quanto può essere temibile un serial killer di provincia? A questi e altri interrogativi risponde questo romanzo di Massimo Zona. Dopo "Rosso Teatro", il nostro eroe torna in azione, per chiudere alcune situazioni lasciate in sospeso nella precedente avventura e per portare a termine i nuovi e pressanti incarichi che la sua insolita professione gli offre di continuo. Il passato torna ancora a mescolarsi con gli amori e le incertezze del presente, innescando una serie rutilante di eventi.

    Recensione:
    Un giallo affascinante, questo è La cantina di tufo.
    Inizia con tranquillità, nella pace del Natale. Queste prime pagine di domestica letizia permettono di apprezzare l'abilità narrativa di Zona e la sua scrittura, fluida, ritmata e corretta anche quando più avanti descriverà scene di azione o intime.
    Il personaggio di Mauro Baveni risulta intrigante, ed è facile affezionarsi a questo protagonista assoluto, contornato da figure che rappresentano spalle perfette ad esaltarne le qualità e, perché no, i difetti.
    Un pensionato con un passato da agente segreto che non manca di ritrovarsi coinvolto in operazioni sotto copertura, di aiutare i carabinieri nelle indagini o di vestire i panni di detective al servizio di privati cittadini.
    Nella trama si alternano vari casi che vedono coinvolti Mauro ed alcuni suoi amici. Casi attuali che parlano di prostituzione e mafia, ma anche di immigrazione, terroristi e di un assassino che sceglie le sue vittime fra le donne. Ben descritti, questi crimini suscitano vero interesse nel lettore che trova precisa anche la ripresa degli stessi. L'autore mette in atto un'alternanza degli eventi che denota lo scorrere del tempo e scandisce le giornate del suo protagonista, molto diverse da quelle del pensionato tipico. Nulla viene lasciato al caso, nulla viene dimenticato o trascurato, mostrando padronanza nel mantenere il filo logico dell'intera impalcatura del romanzo.
    Un ritmo che si mantiene brillante ci porta in appostamenti e in azioni armate, fino a giungere in quella cantina di tufo che dà il titolo all'opera.
    Zona crea un libro avvincente, un protagonista che ha cuore e forza, pericoloso con chi se lo merita e protettivo con chi prende in simpatia. Non un santo, ma un uomo con pregi e difetti, sensibile alle grazie femminili. Un giustiziere a pagamento del quale si continuerebbe per ore a leggere le gesta.
    Consigliato a tutti coloro che amano l'azione e le spy story.
    Un romanzo davvero intrigante.
    (Tatiana Vanini)

    Dello stesso autore:
    Quella casa sulla roccia e altre piccole storie



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy