Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


La trama della vita. La scienza della longevità e la cura dell'incurabile tra ricerca e false promesse
di Giulio Cossu

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Marsilio - 311 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Saggi

    Trama:
    Quanto tempo ci vorrà prima che ogni ospedale possa vantare un suo reparto di medicina rigenerativa? In cosa consiste esattamente? Ce la possiamo permettere? Come funziona davvero il mercato delle staminali? Su quali basi è possibile distinguere le terapie serie dalle truffe ideate da personaggi senza scrupoli? Infine, l'Italia è realmente così indietro nella ricerca come vorrebbero farci credere? Gli interrogativi a cui dare risposta sono molti e tutti importanti dal momento che, nonostante terapia genica e cellulare, genome editing e ingegneria dei tessuti siano ormai diffusi, è ancora limitata presso il grande pubblico la conoscenza di quell'ampio settore che li comprende tutti e va sotto il nome di medicina rigenerativa. A ricostruirne la storia e le vicende negli ultimi decenni è Giulio Cossu, ricercatore, testimone diretto dell'avvicinamento progressivo a un limite: la cura perfetta. A capo di realtà all'avanguardia prima in Italia e oggi in Inghilterra, Cossu ci guida in un viaggio alla scoperta delle ultime conquiste rese possibili da cellule staminali, tessuti composti in laboratorio, Crispr, terapie sempre più mirate e personalizzate, sgombrando il campo dalle mistificazioni dei ciarlatani e rispondendo alle obiezioni etiche e ideologiche. Rivivono in queste pagine successi e fallimenti di quarant'anni di studi: tutte le tappe della rivoluzione che sta cambiando in modo irreversibile il significato stesso delle parole "salute" e "cura".

    Recensione:
    "La trama della vita" del Professor Giulio Cossu è un testo che tratta, attraverso l'esperienza dell'autore, di quella che è probabilmente la ricerca medica più eccitante, promettente e controversa che si sta svolgendo oggi: esplorare il potenziale delle cellule staminali, cellule uniche che, quando si dividono, possono produrre più cellule come loro o altre cellule specializzate, come cellule cardiache, cellule della pelle e neuroni.
    Cossu iniziò la sua carriera di ricercatore facendo studi ed esperimenti per curare la distrofia muscolare di Duchenne lavorando per riparare i geni responsabili della produzione di distrofina.
    Il sottotitolo del libro, su una copertina bella, accattivante e simbolica, suggerisce un'attenzione particolare al prolungamento e miglioramento della vita, ma il testo è molto più di questo: è una tabella di marcia per comprendere le origini e lo stato dell'arte in ambito delle terapie cellulari e genetiche, mentre gli investigatori del paesaggio amministrativo devono attraversare la ricerca e le aree in cui bisogna ancora progredire.
    L'autore espone il suo lavoro con un linguaggio il più semplice possibile data la complessità della materia.
    L'intento di Cossu è, anche, quello di ridimensionare il fenomeno per cui le cellule staminali sono state spinte alla coscienza pubblica portando la promessa di medicina rigenerativa e cure miracolose per condizioni come morbo di Parkinson, sclerosi multipla, cecità, danni al cuore.
    Sebbene la maggior parte di ciò che è stato scritto sulla scienza e l'etica della ricerca sulle cellule staminali si concentri sull'avanguardia, in questo studio, Cossu ci accompagna attraverso la sua storia, dalla scoperta di filosofi naturali del XVIII secolo di organismi apparentemente immortali all'esplorazione, due secoli dopo, di curiosi tumori di topo, chiamati teratomi, che potrebbero svelare i segreti dell'embrione umano.
    Sotto certi aspetti, il libro è troppo accurato, ma non potrebbe essere altrimenti, e l'infinita successione di nuovi scienziati e nuove scoperte significa che pochi, se non nessuno, rimangono nella mente del lettore particolarmente memorabili.
    Il libro contiene anche informazioni dettagliate su come invecchiamo, come il corpo si ripara da solo e le terapie con le cellule staminali, le tecniche di modifica genetica e altri farmaci complessi che si basano su questi metodi e possono essere usati per trattare queste condizioni. Il vero obiettivo è il processo scientifico stesso, con la sua marcia incrementale e distribuita.
    In Italia, a causa della legislazione in merito, i ricercatori temono che, dove la ricerca può procedere senza troppi problemi, lo sviluppo nel campo delle cellule staminali sia tale da lasciare i ricercatori italiani indietro con i tempi rispetto a quelli dei paesi esteri. Effettivamente, in Italia, non sono mai stati elargiti molti fondi dal Governo, sia per le cellule staminali sia per le altre ricerche. E' anche vero che molte persone, sull'utilizzo di queste cellule, sono ancora molto scettiche, a causa di alcuni risultati della ricerca che ha scoperto alcune cellule staminali adulte in grado di modificarsi e creare dei tumori. Per i ricercatori, aver scoperto tutto questo è già un passo avanti nel loro utilizzo sugli esseri umani, perché all'estero sono state utilizzate le cellule staminali su molte malattie come il Parkinson, dove sono stati ottenuti degli ottimi risultati. Per ottenere queste cellule staminali, sono stati fatti molti esperimenti che hanno permesso agli scienziati di ottenerle da feti abortiti, fecondazione in vitro, e tessuti di vario genere come il sangue.
    Sebbene non sia per il lettore occasionale, questo libro soddisferà coloro che cercano di immergersi nei punti più sottili della storia della medicina rigenerativa e delle cellule staminali.
    (Luisa Debenedetti)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy