Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Letarghya
di Andrea Di Bartolo

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Pubblicazione indipendente - 158 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Fantascienza

    Trama:
    Come reagiresti se ti dicessero che l'unico modo per salvarti è dormire? Nel prossimo futuro la razza umana verrà modificata geneticamente da un nuovo tipo di farmaco l'LW426 e sottoposta a periodi di letargo forzato di sei mesi. Il tutto per poter sfruttare il meno possibile le ridottissime risorse naturali del pianeta Terra. Letarghya è la storia di Jonathan Bane, un poliziotto addetto al recupero degli umani in fuga dal loro stato artificiale di letargici, che si imbatte in un'organizzazione terroristica dalla cui sconfitta dipende il destino dell'umanità. Una terribile verità sul presente e sul futuro della razza umana si nasconde, però, dietro le folli gesta architettate dal loro leader il Dottor Arnold Kilman. LETARGHYA - Leggi un libro, vedi un film!

    Recensione:
    "Letarghya" si pone di fatto nell'universo della fantascienza, ambientato in un futuro distopico non troppo lontano, ma la sua trama ci racconta un noir hard boiled coinvolgente, ambientato sulla nostra terra sempre più allo stremo, povera di risorse per mantenere in vita così tanta gente. Un tema sempre più importante al giorno d'oggi che, nel romanzo, porta ad una soluzione drastica, geniale e folle, contro ogni etica, che mette mano nel DNA delle persone per metterle in letargo sei mesi all'anno.
    Il linguaggio è diretto, duro, perfettamente inserito nel contesto e in tono con il climax della storia, permette una lettura scorrevole dotata di buon ritmo, con vari colpi di scena, mantenendo alta la tensione per gli sviluppi imprevedibili che escono dalle pagine.
    Il personaggio principale è il tenente Bane, poliziotto di una squadra speciale adibita al recupero delle persone fuggite al letargo obbligatorio. E' una figura carismatica e dannata, un tutore dell'ordine che oscilla tra il desiderio di giustizia e la corruzione, un uomo capace di mentire, estorcere denaro ai ricercati in cambio della libertà, dedito al gioco d'azzardo, capace di vendere la droga sequestrata per ripagare i debiti con gli strozzini. Un cattivo ragazzo, una figura negativa alla quale si deve riconoscere impegno nella risoluzione di un caso difficile, degli attentati contro i centri dove vengono stivati i letargici.
    Nello scritto emergono vari sentimenti ed emozioni, tutte umane, insite nella nostra natura, che oscilla tra buio e luce: onore e profitto, passione per una lavoro, per una missione che si scontra con le debolezze dell'animo e le tragedie della vita, follia, vendetta per un dolore troppo grande da gestire, impossibile da elaborare.
    Tutto questo appartiene a "Letarghya" e molto altro, invitandoci a riflettere sulla direzione che il nostro mondo sta prendendo, mettendoci davanti una condizione dove le persone dormono, ma molto prima ad essere messi in stasi, sono stati i cervelli, le menti, le coscienze, che non hanno agito come avrebbero dovuto, assecondando un progresso insensato verso una soluzione che è solo una pezza temporanea.
    Un romanzo che appassiona, che tiene legati ad ogni capitolo, spingendo ad arrivare alla fine, in una corsa per sventare il disastro, verso un finale sconvolgente.
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy