Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Nucleus
di Rory Clements

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: La Corte Editore - 400 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Spionaggio

    Trama:
    1939. La seconda guerra mondiale sta per esplodere e Tom Wilde sta rientrando dall'America dove ha incontrato il presidente Roosevelt, che gli ha affidato un compito del tutto inaspettato. Il professore deve infatti sfruttare la sua amicizia con il fisico Geoff Lancing, per tenere d'occhio gli scienziati del Cavendish, il laboratorio dove menti geniali stanno lavorando alla scoperta che potrebbe cambiare le sorti del mondo intero e da cui sembrano dipendere gli esiti dell'imminente guerra: la fissione nucleare.
    Appena tornato a Cambridge, si ritroverà anche a dover ospitare un fisico fuggito dal campo di concentramento di Dachau e scoprirà che Lydia, la sua fidanzata, si è recata a Berlino per una pericolosa missione: la ricerca di un ragazzino scomparso durante uno dei Kindertransport organizzati per permettere a bambini ebrei di fuggire dalla Germania in Gran Bretagna e riuscire così a salvarsi.
    Quando uno dei migliori cervelli del Cavendish viene assassinato, il professor Tom Wilde viene coinvolto in un intrigo.
    Mentre anche l'IRA mette sotto assedio l'Inghilterra, Tom Wilde dovrà scoprire di chi potersi fidare in una cospirazione che va da Cambridge a Berlino e dagli Stati Uniti all'Irlanda.
    Riuscirà a scoprire la verità prima che sia troppo tardi?

    Recensione:
    Dopo CORPUS, ambientandolo tre anni dopo il libro precedente, Clements torna al pubblico con una nuova, coinvolgente spy story storica, NUCLEUS.
    La scrittura dell'autore è strepitosa, scorrevole, avvincente e capace di trasmettere perfettamente l'atmosfera che si respirava in Inghilterra, in Germania e in America nel 1939, alle soglie della seconda guerra mondiale.
    Le nubi di una guerra che ormai nessuno più crede evitabile, la cupezza, l'aria pesante che si scontra con la voglia di sdrammatizzare, di divertirsi, di ridere ancora delle cose che fanno la quotidianità. Le corse dei cavalli e le scommesse fanno da contraltare ai balli con la maschera a gas, come se usarla per gioco eviterà di usarla per un vero pericolo. La vita di Cambridge, dove tanti giovani studiano preparandosi ad un futuro che non li vedrà a lavorare in qualche ufficio, ma a marciare verso le trincee in divisa, e i professori che li stanno formando sanno che di molti non vedranno più il sorriso. Questo in Inghilterra, mentre in Germania assistiamo alla situazione degli ebrei vittime di uno stato di polizia che ogni giorno promulga nuove leggi per rendergli la vita difficile, per estinguere quella razza considerata indegna. E allora che fare? Cercare di andare via, con file interminabili di fronte all'ambasciata inglese per un visto, i bambini che i genitori caricano sui treni della speranza, pregando che almeno loro, i piccoli, trovino rifugio in un altro paese, affidati a persone sconosciute che possano garantire la loro salvezza, riponendo nel cuore il desiderio di ritrovarsi e riabbracciarsi. La minaccia costante, la paura vibrante, concreta. In America, invece, nella relativa tranquillità della distanza, si cerca di carpire segreti, di trovare le spie, di giocare in anticipo per arrivare per primi all'arma definitiva.
    Queste le fondamenta di NUCLEUS, storia di spie e di segreti, mentre le menti più brillanti cercano il modo per imbrigliare l'atomo, per ottenere energia per tutti, per costruire la super bomba capace di cancellare le città.
    Ritornano i personaggi conosciuti in CORPUS, le loro storie e le loro avventure, e l'azione si fa accattivante, sempre interessante. I nazisti, l'IRA, i buoni e i cattivi, in una storia dove nessuno è quello che appare, dove tutti mentono e celano segreti e la vita è in costante pericolo.
    Una tensione che sale, che avvince alle pagine, che fa di questo romanzo un'opera pregevole ed imperdibile.
    NUCLEUS, magnifico se avete letto il precedente, splendido letto da solo.
    Clements si rivela autore capace di alchimie tra storia, avventura, realtà e finzione.
    Assolutamente da leggere.
    (Tatiana Vanini)

    Dello stesso autore:
    Corpus



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy