Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Gialli

Trama:
Che cosa c'entra un'antica chiesa sconsacrata con una casa di cura che sta per essere demolita? Che cosa hanno a che fare con un dipinto e con l'antica famiglia di possidenti che lo conserva? E perché una setta che si fa chiamare I Legati di Satana dovrebbe avere paura di un ragazzino? Catapultato dalla grande città in un piccolo paese di campagna per risolvere un semplice caso di omicidio, il commissario Sammarchi si troverà a districare una matassa di eventi che si snoda lungo molti anni, ricostruendo una vicenda dove mistero e realtà si intrecciano in modo inestricabile.

Recensione:
Un giallo affascinante questo di Fabio Mundadori, dove troviamo il commissario Sammarchi impegnato nella sua prima indagine.
Da subito i brevi capitoli che compongono l'opera ci appaiono come tante istantanee diverse, con differenti protagonisti apparentemente slegati tra loro, vicende a volte distanti nel tempo e scritte in prima persona come in terza. Momenti che danno subito l'idea di una trama dinamica, di ampio respiro pur restando concentrata in poco più di 170 pagine.
Con una simile impostazione narrativa si corre il rischio di perdersi delle parti, di mancare di coerenza e consequenzialità. Mundadori invece imbastisce un'impalcatura perfetta, precisa, facendo di "Occhi viola" un puzzle di parole che pian piano dà vita ad un'immagine nitida ed avvincente.
L'interesse del lettore è catturato da subito, tenuto legato grazie ad una scrittura fluida ed avvolgente, che ci parla di misteri e segreti da svelare, di crimini che travalicano il giallo per addentarsi nell'esoterico, nel mondo delle suggestioni e delle leggende, con contaminazioni horror che restano eleganti anche nella violenza, senza trascendere in descrizioni esagerate o morbose.
In "Occhi viola" seguiamo Sammarchi in un caso di omicidio, nato probabilmente all'interno di una setta. Il commissario è senza dubbio un personaggio ben costruito, piacevole, facile affezionarsi a lui e alle sue stravaganze nel vestire. Uomo retto, poliziotto capace e sagace, decifrerà gli indizi per portare a galla una verità scomoda che coinvolge anche insospettabili, ma non è il solo grande protagonista di questo romanzo. Accanto a lui, anzi, in posizione diametralmente opposta, c'è una donna, bella, intrigante e pericolosa. Personaggio complesso e ricco di sfaccettature, ci appare in modi diversi, facendoci cambiare spesso opinione su di lei e sul suo operato. I due sono come treni che corrono su binari destinati a scontrarsi in un frontale che lascerà sicuramente delle vittime, ma tra quali schieramenti, i buoni o i cattivi? Questo scritto ci mostra quanto sia sbagliato giudicare a priori, le luci e le ombre dell'animo umano trovano spazio in molte forme. L'avidità e la brama di potere, la forza e la debolezza, l'amore e la vendetta, diventano azioni che comportano reazioni, in un susseguirsi di eventi che prendono slancio e velocità e, come una valanga, travolgono tutto.
Breve ed intenso, "Occhi viola" vi stupirà e, come in un sogno, non vi accorgerete nemmeno si essere arrivati alla fine.
Consigliato!
(Tatiana Vanini)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy