Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Pulp napoletano
di Vincenzo Carriero

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Le Mezzelane - 168 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Noir

    Trama:
    Marisa, Amelia e Maril¨ si incontrano per una chiacchierata col pretesto di preparare la conserva di pomodoro: un evento ordinario a cui assisterÓ anche Genny, figlio di Marisa e segretamente innamorato di Maril¨. La vita quotidiana dei quattro Ŕ tuttavia minacciata dalle azioni perverse del nero Thomas, un criminale che si diletta nel mutilare le sue vittime in nome dell'arte. I desideri della carne conducono presto il marito di Marisa e un suo amico a conoscere una prostituta che, suo malgrado, aiuterÓ Thomas a perpetrare i suoi orrendi crimini rimanendo nell'ombra. Le indagini della polizia porteranno il serial killer sempre pi¨ allo scoperto, costringendolo a uccidere un agente. I risvolti della morte del poveruomo saranno per˛ del tutto inaspettati, fornendo a Genny l'occasione per fare luce sulla terribile veritÓ che si cela all'interno della sua famiglia e al tempo stesso di salvare colei che ama dai sinistri progetti di Thomas.

    Recensione:
    Dopo Una giornata bestiale, Carriero torna a proporci una nuova opera, Pulp napoletano, un noir ambientato a Napoli.
    La scrittura dell'autore colpisce nuovamente, veloce, cruda, perfettamente intonata al contesto narrativo senza risultare fastidiosa. Alla correttezza linguistica si mescolano espressioni tipiche napoletane che non rallentano la lettura immergendo il lettore nel climax della trama.
    Un io narrante onnisciente e sopra le parti ci trasporta nel condomino Schiacciacocci dove si sta svolgendo una scena casalinga, la preparazione della salsa di pomodoro fatta da un gruppo di donne.
    Da questa normalitÓ iniziale, che introduce i personaggi, si viene condotti nel cuore di una storia hard-boiler a tinte forti, dove la moralitÓ viene soppressa da una violenza nata dalla ricerca di denaro facile e figlia degli espedienti, dalla mancanza di valori quando si Ŕ preda di istinti omicidi.
    Personaggi interessanti, complessi, che si rivelano pieni di sfaccettature che tendono alla malvagitÓ. Animi che vengono a galla mano a mano, rivelando abissi di invidia, omertÓ e connivenza dettati da rapporti familiari deviati, facendoci domandare cosa si pu˛ sopportare per amore? Qual Ŕ il limite oltre il quale nulla Ŕ pi¨ concesso? Dove si pu˛ trovare giustizia se anche la polizia rivela un doppio, a volte triplo, volto? Cosa muove tutta questa violenza?
    Pulp napoletano regala sorprese, con rivelazioni sganciate come bombe che mantengono alto l'interesse, fino al finale ricco di sequenze in un crescendo narrativo psichedelico.
    Non lasciatevi ingannare dal particolare lieto fine, leggete anche l'epilogo fino in fondo. Viviamo in un mondo corrotto, dove i soldi muovono tutto e Pulp napoletano ce lo racconta con un ultimo colpo di scena.
    Violento, sorprendente e con una sua profonditÓ. Da leggere.
    (Tatiana Vanini)

    Dello stesso autore:
    Una giornata bestiale



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy