Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Thriller

Trama:
Quando il popolare conduttore radiofonico West McCray riceve una telefonata da una donna che lo implora di cercare Sadie Hunter, diciannove anni, scomparsa da alcuni mesi, l'uomo non è davvero convinto che quella sarà una storia da raccontare: è tristemente consapevole che di ragazze scomparse ce ne siano molte, troppe, ogni giorno. Ma quando viene a sapere che Sadie si è allontanata da casa dopo il brutale omicidio irrisolto della sorella Mattie, tredici anni, parte alla volta di Cold Creek, Colorado, per cercare di saperne di più. Sadie non ha idea che la sua storia stia per diventare il soggetto di un podcast di successo seguito da una costa all'altra degli Stati Uniti. Tutto ciò che vuole è vendetta: armata di un coltello a serramanico e del suo lacerante dolore, Sadie colleziona una serie di confusi indizi che seguono le tracce dell'uomo che è convinta abbia ucciso la sorella. Mentre West ricostruisce il viaggio di Sadie, ritrovandosi sempre più coinvolto dalla storia della ragazza e ossessionato dal pensiero di ritrovarla, un mistero inquietante comincia a prendere forma e a svelarsi. Riuscirà West a ricomporre il puzzle della verità prima che per Sadie sia troppo tardi? Alternando le puntate del podcast alla lucida voce di Sadie, che racconta in prima persona la sua caccia all'uomo, Courtney Summers ci regala una storia struggente che resta sulla pelle ben oltre la sua ultima pagina.

Recensione:
Classificato come un romanzo YA per via della sua protagonista, la giovane che titola l'opera, e perché si svolge nel mondo dei ragazzi e dei preadolescenti, "Sadie" è un vero e proprio thriller che dà risalto alla persona, anzi alle ragazze perdute e problematiche, incasinate per colpa degli adulti, che scompaiono e delle quali purtroppo o per fortuna non si sa più nulla.
La struttura del romanzo è innovativa: in parte è classico, con un io narrante protagonista che ci permette di entrare nella vita e nei pensieri del personaggio principale, dall'altro e costruito come un podcast con discorsi scorrevoli che simulano alla perfezione un'intervista. Un doppio schema narrativo che fa sentire i giovani a casa, avvicinandoli alla lettura tramite uno strumento digitale che conoscono e apprezzano, introducendoli poi nei libri "vecchio stile", di carta e parole scritte.
Accattivante per i lettori nuovi, affascinante per i lettori da sempre.
"Sadie" è una storia che una volta iniziata è impossibile abbandonare.
La trama ha una forte carica emotiva, trasmette tutta la disperazione, l'urgenza di agire, nonostante si stia andando contro ogni buon senso, abbracciando il pericolo e ogni conseguenza che porta con sé con la stessa tenacia di chi sta per affogare e si tiene ad un salvagente che pian piano, ma inesorabilmente si sgonfia.
Sadie da protagonista entra nel cuore del lettore, esce dalla carta per trovare respiri, battiti, per condividere la sua anima strappata, calpestata, tenuta insieme solo dalla missione da compiere. Profonda, di spessore, si smette di pensare a lei come a una figura di finzione e la si accoglie come reale e tangibile.
I capitoli dove è il podcast a portare avanti la trama permettono un rallentamento nel ritmo, una pausa della suspense che fornisce risposte e crea nuove domande, restando aderente al racconto, stregando ed invogliando a scoprire, ad andare a fondo nella vicenda che appare sempre più intricata e nefasta.
Ci sono temi forti alla base di questo libro: si parla di abusi su minori, dell'ignoranza di chi li deve proteggere e li affida con tranquillità a lupi travestiti da agnelli, veri e propri subdoli mostri, che nascondono la loro natura dietro maschere rispettabili, ma il linguaggio usato dall'autrice è il massimo della correttezza, con il suo dire velato, per allusioni, che non lasciano dubbi mantenendo però una distanza di sicurezza dalla crudezza, dalla spietatezza di frasi esplicite. Una protezione e una cura verso gli Young Adult per il quale è pensato, che piace anche agli adulti, perché non vi è morbosità, solo voglia di denuncia e monito.
Intenso, straziante, urgente, terribile e bellissimo, "Sadie" è un romanzo che vi entrerà dentro, graffiandovi la pelle, facendovi male per insegnarvi il bene, l'amore totale, necessario, che ha la forza della giovinezza, la fragilità della vita.
Non abbiate timore a commuovervi, a dimostrarvi umani.
(Tatiana Vanini)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy