Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Semplice come fare le scelte sbagliate
di Stefania Da Forno

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Delrai Edizioni - 368 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Romanzo rosa

    Trama:
    Mackenzie è un avvocato di successo alla ricerca del vero amore. Ormai però sembra aver perso le speranze. Il principe azzurro non esiste e la vita è difficile, soprattutto perché i rapporti uomo-donna non sono mai facili come sembrano. Gli uomini sono bugiardi, spesso interessati soltanto a storie passeggere e poco inclini all'impegno, disattenti anche quando affrontano un discorso dei più semplici. Perciò Mac si odia quando prova un'improvvisa attrazione per l'ultimo uomo verso cui credeva di poterla provare, Reeve, conosciuto all'addio al nubilato della sua migliore amica. Lui è un muratore, padre single, tatuaggi sul corpo statuario e sciupafemmine incallito. Non c'è niente che sembra accomunarli, tranne la passione passeggera, travolgente e unica come nessun'altra sensazione mai sperimentata. Ma Reeve non è diverso dagli altri, pensa prima a se stesso, prima alla sua vita carica di responsabilità, e poi a lei. Un romanzo in cui la vita si svela per quello che è realmente: una serie infinita di scelte che ci rendono quello che siamo. Sembra semplice decidere, ma siamo sicuri che non sarà la scelta sbagliata?

    Recensione:
    Ecco un libro simpatico, emozionante, sentimentale e spigliato al tempo stesso. Pagine che ci rammentano un concetto sin troppo eclatato, ma che è sempre bello rammentare: per amor, tutto è possibile! E' possibile persino pervenire ad una complicata, difficile, irrazionale scelta giusta dopo aver infilato una serie di facili, convenienti e razionali scelte sbagliate. E' possibile. Lei, Mackenzie detta Mac, donna di successo, realizzata e dal piglio mascolino, non crede alle favole, ma sotto sotto spera di veder comparire nella sua vita il Principe Azzurro. Lui, Reeve, illetterato e muscoloso operaio, un donnaiolo da facili e brevi avventure dominato da una moglie titanica, dalla quale è separato ma che non è mai realmente diventata una "ex" in quanto madre dell'unico, adorato figlio di questo "macho" dal cuore tenero. Due figure diametralmente opposte, un incontro improbabile che si manifesta subitamente sotto forma di scontro; pur tuttavia, come insegna il proverbio, chi disprezza ama ed una volta accesa la scintilla di un sentimento è difficile evitare l'incendio di quel combustibile altamente infiammabile che è la passione. A nulla valgono i richiami di persone e situazioni che rimandano ad una condotta razionale e pratica, accomodante e facile da gestire: le scelte sbagliate, ancorché semplici, non sono in grado di sussistere a fronte delle profonde, insondabili ragioni del cuore. Devo confessare che l'epilogo di questo romanzo ha scatenato in me una forte commozione.
    All'autrice, con la quale mi complimento in linea generale, congratulandomi anche per la bellezza dei ringraziamenti pubblicati a margine del racconto, mi sento di muovere un unico rimprovero: quello di aver sciorinato una grande quantità di dettagli nel descrivere gli abbracci passionali che inevitabilmente accompagnano una narrazione in cui si parla d'amore, di attrazione fisica e di intime relazioni. Credo esista la possibilità di far comprendere al lettore la natura di determinati accadimenti senza descriverli approfonditamente; secondo il mio personale punto di vista, ciò non impedisce l'insorgere di emozioni consistenti con la situazione, bensì lascia spazio alla formazione di fantasie conformi all'interpretazione individuale da parte di colui o colei che segue la vicenda.
    La trama, interamente permeata dalla contesa tra sentimento e razionalità, anelito romantico e senso pratico, si sviluppa in modo dinamico e veloce, articolandosi su molteplici fronti, in modo tale da non annoiare mai il lettore. I due protagonisti, Mac e Reeve, si esprimono in prima persona in una sorta di geniale dialogo letterario ideato dall'autrice: ad un capitolo narrato da lei fa seguito un capitolo nel quale è lui ad esprimersi. Due diari, due punti di vista a confronto, un'unica storia. Una scelta espositiva davvero interessante! Lo stile di Stefania Da Forno è estremamente scorrevole, diretto e moderno, non privo di quello sproloquio che pare inesorabilmente destinato a far parte della lingua parlata dei nostri tempi, con rincrescimento da parte di chi, come la sottoscritta, vorrebbe fosse messo al bando. Gli scenari che si susseguono capitolo per capitolo sono scorci di vita quotidiana, ampiamente riconoscibili e condivisibili dal lettore. Nel complesso, questo libro è il compagno ideale per un momento di spensierato relax.
    (Angelarosa Weiler)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy