Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


The cage. Uno di noi mente
di Lorenzo Ostuni

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Mondadori Electa - 187 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Avventura

    Trama:
    Ray si sveglia in una cella. E' solo. Non si ricorda nulla. Né come ci è arrivato, né perché. Indossa una divisa che non conosce, gialla come la luce che illumina la piccola stanza in cui è rinchiuso. Porta al polso destro un braccialetto senza fibbia simile a un display spento. Dove si trova? Non lo sa. I ricordi arriveranno poi, poco per volta. Scoprirà presto di non essere solo in questa misteriosa prigione. Con lui ci sono altri sei prigionieri. Ognuno ha ricevuto delle strane istruzioni da seguire, insieme a un curioso oggetto recapitato sotto la porta della cella. Hanno solo poche ore per salvarsi. Si parlano, si interrogano sul perché di quegli strani messaggi, cercano disperatamente informazioni e una via di fuga: litigano, si accusano vicendevolmente ma alla fine dovranno fare squadra… Perché c'è solo un modo per provare a uscire di lì. Fidarsi delle istruzioni. E degli altri… Anche se uno di loro forse mente. Come in un assurdo, tragico videogioco, prova dopo prova, enigma dopo enigma i ragazzi riusciranno a scoprire cosa è accaduto, chi sono i loro carcerieri e cosa li attende là fuori.

    Recensione:
    Tantissimi ragazzi conoscono Lorenzo Ostuni grazie ai divertenti video di you tube firmati con il suo alias Favij.
    In quest'opera, firmata con il suo nome e ideata insieme Jacopo Olivieri, apprezzato autore di fantascienza, non ci intrattiene con un video gioco, ma con un romanzo d'avventura con il sapore del thriller che, grazie ad uno scritto appassionante, incolla il lettore alle pagine.
    Usando un linguaggio chiaro e diretto, inframmezzato di intercalari e di quelle parole reinventate che sono ormai parte del vocabolario del ragazzi, si rivela particolarmente adatto ad un pubblico giovane, proprio come i sei protagonisti che si ritrovano all'interno di una sfida mortale.
    Tutta la passione dell'autore, nato come gamer, viene fuori in questo romanzo con la sua particolare trama che richiama alla mente i film Saw e The cube, un gioco perverso dove in palio c'è la vita e le difficoltà da affrontare sono molteplici.
    L'atmosfera è carica di tensione per la particolare condizione vissuta dai personaggi: imprigionati, privi di ricordi che spieghino come siano finiti in questa situazione ed estranei fra loro. Dovranno imparare a collaborare, a fidarsi, ma non è facile ed è proprio la dinamica del gruppo un punto di forza di questo romanzo che si svolge in meno di 200 pagine. Anche nella sua brevità si adatta ai ragazzi di oggi dandogli la possibilità di leggere un libro compatto, dotato di un ritmo veloce, intenso, con quell'imprevedibilità che mantiene alto l'interesse.
    Personaggi diversi tra loro sia per carattere, che per sesso e fisicità, rende facile l'identificazione e l'empatia.
    Tante le domande che il lettore si pone: chi li ha imprigionati e perché? Perché loro? Dove sono rinchiusi? Riusciranno a cavarsela?
    Risposte che si troveranno man mano, procedendo in questa avventura, che si conclude lasciandoci nuovi interrogativi poiché è evidente l'intendo di darle un seguito, di farne magari una saga.
    Ostuni ci lascia così, con la voglia di sapere di più, di venire ancora sorpresi.
    Non farci aspettare troppo Lorenzo!
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy