Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Tutti i colori di Anna
di Maria Cristina Paglia

  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Pubblicazione indipendente - 99 pagine
    Disponibile in formato ebook




  • Genere: Fantasy

    Trama:
    L'emozione di tanti libri in un'unica storia. Anna, una ragazza come tante, sta per intraprendere una sorprendente avventura dalle svariate tinte: rosa, giallo, noir e non solo. Gli inarrestabili eventi la trascineranno via dalla sua vita tranquilla e la costringeranno a saltare e correre veloce attraverso i più disparati generi, senza mai fermarsi, scoprendo così tutti i suoi colori. Siete pronti a seguirla?

    Recensione:
    Un romanzo che sorprende, cambiando registro e trasformandosi, dove si avanza tra le pagine con la sensazione di saltare attraverso portali magici, che approdano in altri mondi.
    Una scrittura agile, dinamica, scorrevole, gioca con il lettore in uno spettacolo dove coerenza e incoerenza convivono, dove si instaurano legami con ciò che normalmente non è conciliabile. Come una nave che solca i mari dei generi letterari spinta da una logica eclettica "Tutti i colori di Anna" riunisce in sé diverse sfumature, in un connubio di toni che è il quadro della vita stessa.
    Iniziamo con la protagonista, la musa che ci condurrà per mano in un'esperienza entusiasmante e sconvolgente insieme: Anna.
    Raccontato in prima persona, il capitolo iniziale che la presenta è un vero e proprio incubo horror, e come tutti gli incubi finisce, portandoci sulla spiaggia rassicurante della normalità e della narrazione in terza persona.
    Da questo inizio da brivido si sviluppano capitoli dove altri personaggi sfilano, vengono raccontati con le loro vicende che hanno in Anna il comune denominatore, mentre i generi letterari si danno il cambio: romance, giallo, thriller, storico gotico, psicologico, fantascienza.
    E' innegabile che la lettura faccia provare un certo senso di distopico disorientamento, ma aprendo la mente, facendosi avvolgere dal ritmo della trama, si scopre un filo di Arianna che lega alle parole, all'evoluzione, ai cambiamenti, fornendoci una mappa del labirinto creato dall'autrice. Una volta raggiunta questa epifania arriva il divertimento: come bambini che corrono liberi tra le giostre di un Luna Park, i lettori possono spaziare, sognare, fantasticare, seguendo Anna nelle sue peregrinazioni.
    La delusione amorosa, il fascino di un nuovo rapporto, l'amicizia e la volontà di trovare risposte, la generosità, ma anche l'istinto di sopravvivenza, la testardaggine, Anna e i suoi pensieri sempre attivi nella mente, rotelle instancabili che continuano a girare, parlano di tanti aspetti del reale, trasferendoli nel fantastico e nell'immaginifico.
    Quasi senza capire come ci si è arrivati, giunge la fine di questa esperienza nuova, dove ogni lettore per sé tirerà le conclusioni che ritiene appropriate, dandosi le spiegazioni più convincenti.
    Se siete puristi, rigidi sostenitori di generi ben definiti e divisi, questo romanzo non vi piacerà, ma non dimenticate che la scrittura è libertà: aprite la mente e non toglietevi la possibilità di mettervi alla prova in un percorso dove la noia non esiste!
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy