Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Sincere amicizie
di Jean-Jacques Sempé
Traduzione a cura di: Dylan Rocknroll

  • Acquista questo libro su Amazon.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it

    Casa Editrice: 21lettere
    Formati disponibili: cartaceo e ebook




  • Genere: Amicizia

    Trama:
    "Niente è facile in amicizia. Ci vogliono discrezione, pudore, fedeltà. Sincere amicizie, è un pleonasmo o un ossimoro?" Dall'Olimpo dei fumettisti francesi, Jean-Jacques Sempé, disegnatore umoristico collaboratore di Goscinny (Asterix) e di varie testate internazionali, si interroga su uno dei sentimenti che gli è più caro: "Credo che sia come il sentimento amoroso: arriva, si pone su di noi, poi bisogna sbrigarsi perché ci sono dei compiti, degli impegni, un rituale... Penso a una frase di Simone de Beauvoir riferita a Sartre: - Perché è così tra di noi? Perché so che se ci diamo appuntamento il 17 luglio alle 6:45 ai piedi dell'Acropoli, ci saremo tutti e due!-, -L'amicizia è un patto che può essere non formulato, come un accordo che esiste tra due esseri e che non è enunciato."

    Recensione:
    "Sincere amicizie" inaugura la nuova collana che 21Lettere dedica ai fumetti. Protagonista di quest'opera è Jean-Jacques Sempé e ovviamente le sue tavole.
    L'edizione è di pregio, ce ne accorgiamo appena preso in mano il volume: copertina rigida, rilegatura curata, è un testo da collezionare.
    Non solo vignette per questo libro, difatti da subito ci imbattiamo nella conversazione tra Sempé e Marc Lecarpentier, che prende la prima parte, alternando ai dialoghi alcune tavole del fumettista.
    E' molto interessante scoprire questa dimensione narrativa, che è fondamentale per capire appieno i disegni che l'accompagnano e poi seguiranno, prendendosi tutto lo spazio che meritano. Sempé tratta principalmente l'argomento dell'amicizia e dalla sua viva e vivace voce, ne scopriamo il pensiero su questo sentimento così ricercato e spesso abusato.
    Il suo sguardo ironico e sarcastico sulla società, ci consegna un uomo di spessore, attento, magari disincantato, un po' solitario ed assolutamente lucido e convinto nelle sue convinzioni, capace di esporle, di sorprendere e far riflettere, meditare su cosa sia l'amicizia, quella vera e quella che per tale si spaccia, ma è in realtà solo conoscenza o compagnia di alcuni momenti.
    Si nasconde un filosofo dietro l'artista, o forse sono proprio gli occhi attenti di chi fa arte a poter parlare con cognizione di temi che divengono filosofici anche se appartengono all'esperienza di tutti.
    Le tavole con le immagini assurgono poi ad assolute protagoniste e sono una dimensione nella quale ci si perde, incantati, divertiti, ammirati. Ad un primo sguardo appaiono come disegni semplici, facili da fare, ma basta soffermarsi un momento per vederne emergere la complessità.
    Sono ricchi di dettagli, di minuzie e trasmettono messaggi comprensibili anche senza parole. Suggestivi quelli in bianco e nero, veri e propri quadri da mostrare quelli a colori, delicati, meravigliosi e poetici.
    Che dire poi delle vignette con le parole, che forniscono voci ai personaggi raffigurati e spiegano il momento? Fanno sorridere alcune, fanno ridere altre, eppure di fondo c'è una certa tristezza. Se ci soffermiamo sul significato intimo delle parole ci si spalanca un mondo nel quale vedere le personali esperienze, riflettendo sui nostri rapporti di amicizia e presunti tali, trovando conforto, nostalgia, un qualcosa sul quale pensare sul serio.
    Quando arriviamo alla parte dell'opera con i soli disegni ci soffermiamo, ci lasciamo prendere dalla lentezza, per assorbire ogni minuzia. La mente si rilassa eppure è in fermento, l'occhio è appagato, l'intelletto stuzzicato.
    E una volta finito il volume? E' sempre lì, pronto ad essere ripreso, perché non stanca, perché qualcosa ci è entrato dentro e vogliamo rivederlo, mostrarlo, condividerlo, commentarlo.
    "Sincere amicizie" apre la collana dedicata ai fumetti col botto. Chissà cosa ci aspetta nelle prossime uscite, di sicuro questo libro è riuscitissimo.
    Consigliato a tutti!
    (Tatiana Vanini)

    Citazioni da questo libro:
    Non credo che si possa perdonare un amico. Non si può. L'amicizia si fonda su un sentimento prezioso; il filo che unisce due amici è talmente teso che non si può mai ripararlo, ricucirlo, una volta che è tagliato.

    L'amore è selvaggio. Le relazioni si amicizia sono sottili, delicate.

    Parlare di amicizia, è parlare di abnegazione. E' accettare di abbandonare molto del proprio egoismo.



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro consigliato

    Il libro consigliato

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy