Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Delitti nell'orto
di Anna Maria Castoldi e Miriam Donati

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Edizioni Convalle - 238 pagine
    Formati disponibili: cartaceo




  • Genere: Gialli

    Trama:
    Il romanzo, ambientato in un piccolo borgo del nord di Milano, differente ma simile a ogni paese, fa emergere le peculiaritÓ positive e negative della provincia dove tutti credono di sapere tutto di tutti. Le diverse indagini sono caratterizzate da una progressione del crimine che, partendo da un'aggressione, incrocia un cold case e si conclude in crescendo con una serie di delitti che verranno risolti dalle doti investigative dell'ispettore Ascione, aiutato da Onorina, la sciura Marpol del paese, e dalla bibliotecaria Silvana.

    Recensione:
    Un'antologia gialla che da subito conquista per la semplicitÓ dell'ambiente teatro delle vicende, per i personaggi dotati del fascino del conosciuto e dell'amichevole, per la scrittura frizzante e per i casi, delittuosi, assolutamente curiosi ed intriganti.
    Castoldi e Donati, con una correttezza di linguaggio d'altri tempi, che si ritrova nel loro scritto con sommo piacere, coinvolgono da subito il lettore nelle loro trame, che si sviluppano nella provincia lombarda. E' una realtÓ nota quella che descrivono, un po' depressa, un po' ai margini, sebbene pi¨ vivace di quello che appaia ad un'occhiata distratta. Chi la vive la ritrova vestita di una freschezza briosa, facendoci ricordare perchÚ vivere in certi luoghi ci piace e, se anche ci lamentiamo, non ci troveremmo bene da nessuna altra parte.
    I casi, brevi ma perfettamente strutturati, sono consequenziali. Leggendoli si ha la sensazione di trovarsi in un libro unito, non spezzato dalla scelta di formarlo da racconti. Difatti il rapporto con i personaggi si approfondisce man mano, le dinamiche tra loro mutano, si fanno pi¨ profonde, regalando tutta la bellezza e la completezza di un'opera lunga.
    Naturalmente, essendo un'antologia di genere giallo, alcune figure sono nuove ad ogni storia, mentre le principali, le pi¨ importanti a costituire un filone narrativo, si ritrovano e si apprezzano sempre pi¨. In particolare lei, Onorina, la pensionata che in un patriottico dialetto tutto italiano viene definita la "Sciura Marpol". Nota per le sue capacitÓ di osservazione, la conoscenza data dall'etÓ e dall'esperienza sulla natura umana, sostenuta da una sana curiositÓ che non guasta mai, Ŕ capace di mettere in fila indizi ed elementi fino a giungere alla giusta conclusione. Accanto a lei Silvana, la bibliotecaria del paese, e Ruggero, l'esponente delle forze dell'ordine che imparerÓ ad apprezzare il paese del nord dove lo hanno spedito a discapito della regione di appartenenza. Sono protagonisti che si amano "a pelle", li si percepisce veri e se ne segue le gesta con divertimento e partecipazione.
    Diversi tra loro, i casi che andiamo leggere sostengono sempre la curiositÓ e non sono mai banali, andando ad accostare l'elemento misterioso e l'omicidio a tematiche pi¨ profonde, sociali e storiche. Ecco che ritroviamo ad esempio i progetti per sostenere la terza etÓ che nel primo racconto rappresentano e presentano la realtÓ che regge l'intero scritto, oppure il cambiamento di vita e l'abbandono degli affetti per cause di giustizia, la famiglia e molte altre che non vi sarÓ difficile identificare tra le pagine.
    "Delitti nell'orto" regala una lettura piacevole, che porta via, di evasione, ma con classe ed intelligenza. Come dice giustamente nell'introduzione Giuseppe Milanesi, finito il libro e rimessa la testa nella dimensione reale, si ha voglia di tornare lÓ, accanto ai personaggi che ci sono entrati nel cuore, per vivere ancora altre giornate in loro compagnia.
    "Delitti nell'orto" Ŕ una raccolta di racconti nella quale si sta bene, comodi comodi, un piacere per la mente per la voglia di avventura, e per il cuore per i legami che si creano.
    Perfetto per un pubblico ampio, che va dai giovani scopritori ai pi¨ adulti navigatori della letteratura, Ŕ un'opera che consiglio!
    (Tatiana Vanini)

    Delle stesse autrici:
    La svolta



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro consigliato

    Il libro consigliato

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy