Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Dialoghi in sequenza
di Marco Martinelli

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Il Molo - 312 pagine
    Formati disponibili: cartaceo




  • Genere: Narrativa

    Trama:
    Continua l'indagine critica di questo autore che ama evidenziare aspetti a volte drammatici, altre faceti del nostro vivere attuale. Con il solito linguaggio spesso forbito, sempre conciso e incisivo, viene proposta una congrua quantità di riflessioni, brevi ma fortemente emblematiche.
    La caratteristica dell'opera è che pur non presentando consequenzialità narrative tra un capitolo e l'altro, riesce a trattenere la mente in una sequenza di argomentazioni solo in apparenza sconnesse.
    La fanno da padrone, con evidenza quasi costante, l'ironia e la semplicità dei dialoghi.
    L'espressività dei numerosi personaggi si avvicina al recitativo, quasi un felice esperimento dell'autore, sempre disposto a novità formali.
    Ne risulta una piacevole, sintetica rassegna di alcuni comportamenti umani.

    Recensione:
    Capita, in verità non spesso, di trovare romanzi, racconti, o comunque prosa, lontani dal consueto processo narrativo; libri che si distinguono per forma e costituzione dell'opera da ciò che normalmente si legge.
    Non è naturalmente una questione di genere, o stile, ma di vera e propria architettura del romanzo.
    Martinelli ha deciso di camminare per una via poco battuta, creando un collage di argomenti, a prima vista, sconnessi tra loro, non legati da un filo narrativo, nemmeno spazio temporale, ma tutti raccolti dalla quotidianità del nostro vivere.
    Azioni che, in sé, non hanno nulla di particolare: niente delitti, o tradimenti, o congiure, ma semplice vivere, fare la spesa, incontrare un vicino, ecc.
    Tutte queste azioni innescano una profonda riflessione sul comportamento umano e sulle relazioni, nella porzione di società vicino allo scrittore.
    Ogni capitolo è a sé, ma non ci troviamo di fronte a una raccolta di novelle; gli unici fili conduttori, che in quest'opera prendono il posto della trama, sono la descrizione e l'indagine dell'agire, dello svolgimento di mansioni, abitudini assolutamente comuni a tutti noi.
    Quale mezzo letterario sceglie l'autore? Ciò che non ti aspetti: il dialogo.
    E qui emergono la perizia e l'abilità del Martinelli: senza ricorrere a un'opera teatrale, o a una sceneggiatura, narra, racconta, esplora, descrive, attraverso il dialogo, attraverso lo scambio di opinioni, anche di frasi fatte, di domande.
    Utilizza con abilità sia la forma diretta, che quella indiretta, o, addirittura, monologo.
    I personaggi ne escono molto caratterizzati, nonostante la semplicità delle espressioni e la riflessione sui loro comportamenti è affrontata con estrema ironia, altra peculiarità dell'opera.
    Lo spaccato di vita presentato è comunque ben delineato, vita di provincia, dal sapore, a volte, un po' antico, lontano dal vivere delle grandi città e con, sullo sfondo, un'ingenuità che diverte l'autore.
    Un romanzo "differente", dal profilo saggistico, una scelta stilistica innovativa, un esperimento che cerca nuovi approcci descrittivi, questi gli elementi fondanti dei Dialoghi in sequenza.
    (Paolo Tognola)

    Dello stesso autore:
    Lasciarsi andare



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro consigliato

    Il libro consigliato

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy