Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


I morti non parlano
di Marvin Menini

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Fratelli Frilli Editore - 240 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Noir

    Trama:
    Matteo De Foresta, giornalista genovese e quarantenne, affronta la sua prova più difficile. Braccato sia dalla Polizia sia dalla Mafia, deve comprendere in fretta ciò che Bob gli ha detto prima di morire; per salvare sé stesso e per scagionare il suo amico vicequestore Guido Rocchetti, ormai latitante ed accusato di essere il contatto in Polizia del clan mafioso dei Lo Nardo. In un'indagine condotta tra il centro storico di Genova e un'altra città europea, Matteo dovrà scoprire con l'aiuto dei suoi amici Bruno e Andre quale realtà si nasconde dietro alle parole di Bob. E quale verità si cela nel suo cuore: sempre diviso a metà tra la compagna Barbara e la sua amante Clara. In un intricato gioco di silenzi, bugie, tradimenti e ricerche dovrà anche fare i conti con il passato di una misteriosa, introvabile donna e del suo compagno ormai morto: fino a scoprire, in un finale pirotecnico, una sottile quanto ironica verità: soltanto i morti non parlano.

    Recensione:
    Menini torna al pubblico con il quarto romanzo che vede come protagonista l'ironico giornalista Matteo De Foresta. "I morti non parlano" è un chiaro seguito de "I delitti dei caruggi" , ma come viene specificato nell'introduzione, può essere letto e apprezzato anche senza conoscere le opere precedenti. La prefazione a cura della scrittrice Maria Masella costituisce un deciso valore aggiunto aiutandoci ad entrare nel climax del libro.
    L'autore ci coinvolge da subito con un esordio intenso, già ad un punto critico della storia che appare chiaramente come il finale di quest'ultima, con un accenno alla famosa canzone dei The Clash "Police on my Back", che i più troveranno particolarmente azzeccato proseguendo con la trama.
    La peculiarità di questo libro, che interseca fra le sue descrizioni Genova con il suo centro storico e Milano, è la dialettica di alcuni personaggi, a tratti davvero spassosa, nonostante l'adattamento non sia affatto comico, che rende l'esperienza della lettura piacevole e brillante. Da segnalare è il linguaggio usato, in alcuni passaggi volgare, in puro stile noir che sfocia nell'hard boiled.
    "I morti non parlano" ha una trama ben sviluppata che lascia spazio alle domande nel momento giusto, insinua dubbi, e invita alla ricerca della verità e dei perché invitando il lettore a sfogliare velocemente pagina dopo pagina, raggiungendo così un finale dal dolce epilogo, che non commette errori e lascia pienamente soddisfatti.
    L'autore ha sicuramente aggiunto un tassello vincente, per parlare nel gergo investigativo, che porta ulteriore valore alle storie del suo protagonista Matteo De Foresta, il giornalista perennemente indeciso sulla sua vita sentimentale e con un talento innato nel finire vittima di situazioni che, forse, sarebbe meglio evitare.
    Un libro che merita un posto nella vostra collezione.
    (Tecla Vanini)

    Dello stesso autore:
    Poker con la morte



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy