Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Il Canaro della Magliana
di Massimo Lugli

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Newton Compton - 323 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Polizieschi

    Trama:
    Roma, 19 febbraio 1988. Un cadavere smembrato e carbonizzato viene rinvenuto in una discarica della Magliana, zona popolare alla periferia della capitale. Il corpo presenta segni di orribili, raccapriccianti torture, e le indagini partono immediatamente, coinvolgendo la squadra mobile e Angela Blasi, una giovane ispettrice al suo primo caso nella sezione omicidi. L'inchiesta, per la polizia, si prospetta tutto fuorché semplice. Una volta identificata la vittima, le tracce portano a un insospettabile: il proprietario di una toeletta per cani. La storia vera del Canaro della Magliana è rivista in forma di romanzo da Antonio Del Greco, il funzionario di Polizia che lo arrestò e lo fece confessare, e Massimo Lugli.

    Recensione:
    Un cadavere fatto a pezzi e bruciato con della benzina, rinvenuto in una discarica e scovato in un modo insolito in una zona della Magliana dove le forze dell'ordine non sono ben accette.
    Per la omicidi di Roma inizia la ricerca dell'assassino e del motivo di tanta crudeltà: pollici e indici di entrambe le mani amputati, cauterizzando la ferita per non far morire subito la vittima, e mutilazione di naso, orecchie, labbra e genitali... ma questo era solo l'inizio.
    Un libro ispirato ad una storia vera: l'uccisione dell'ex pugile Giancarlo Ricci per mano di Pietro De Negri detto "Il Canaro della Magliana" per essere proprietario di un negozio di toeletta per cani.
    Antonio Del Greco e Massimo Lugli hanno rivisitato questo atroce delitto in un romanzo crudo che non lascia spazio all'immaginazione, intersecando con la trama le vicende dell'Ispettore Angela Blasi, cresciuta nella zona della Magliana, e di Christian, ex ragazzo dell'Ispettore, chiamato dalla stessa per cercare indizi sull'omicidio.
    Un romanzo ben scritto, cruento, in cui si apprezza anche il dialetto e lo slang romano usato nei dialoghi fra i personaggi della mala romana. Descrizioni fatte a regola d'arte.
    Gli scrittori ci conducono in un susseguirsi di vicende che renderanno il lettore totalmente assuefatto dalla storia, permettendo di vivere le emozioni dei personaggi, le loro paure e anche l'amore che risboccerà tra l'Ispettore Blasi e Christian, raccontandone ogni fase. La protagonista principale, l'Ispettore, dovrà capire se il suo amore per Christian vale più del suo distintivo.
    E per allentare la tensione sono presenti anche lievi passaggi con delle simpatiche battutine tra le mura della questura.
    Sicuramente consigliato agli amanti del genere.
    (Valentina Lanino)

    Dello stesso autore:
    Lo chiamavano gladiatore



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy