Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Thriller

Trama:
Teo Alberti, ispettore di polizia della sezione omicidi del distretto di Torino, deve tornare al paese natio poiché la madre è in fin di vita. Lì conosce una ragazza mulatta che vive in Svizzera: tra i due nascerà una intensa relazione, ma un brutale omicidio cambierà ogni cosa. Teo si troverà alle prese con un'indagine complessa e con una vittima dal passato oscuro, collegata ai cartelli della droga del Sudamerica. La presenza quasi eterea di un lupo albino, che sembra seguire proprio il protagonista, si rivelerà anch'essa un'importante traccia che aiuterà la conclusione dell'indagine.

Recensione:
Secondo romanzo di Roberta Melli, In vetta al mondo ci porta sulle Dolomiti, negli incantevoli scenari del lago di Misurina e delle vette della zona.
Si riconosce la scrittura della Melli per la grande capacità descrittiva grazie alla quale il lettore vive i luoghi dei quali il romanzo parla, ne percepisce la magia e ne subisce il fascino.
Anche in questo nuovo scritto l'autrice porta il grande amore per lo sport, ma cambia la maratona con l'arrampicata e un personaggio femminile muta in un protagonista maschile.
Una trama che coinvolge dalle prime pagine, un ritmo narrativo che resta alto anche nelle scene più tranquille e intime, una scrittura che si giova di una maggiore incisività, fanno di questo thriller un romanzo accattivante e godibile.
Omicidi brutali sconvolgono la tranquillità paradisiaca della montagna, una vendetta dal passato che getta ombre sul presente di una famiglia. Tutto questo in un intreccio che dà profondità al mistero e anche agli stessi personaggi, costruiti in maniera ineccepibile sia psicologicamente che caratterialmente.
Ad un certo punto, nella mente del lettore, prende spontaneamente forma un quesito: c'è forse un errore? L'autrice ha avuto una svista? Assolutamente no. Fidatevi delle parole e della onestà intellettuale di questa scrittrice capace di creare meccanismi gialli precisi ed esatti, mettendo tra le pagine una tinta rosa che non disturba ma rafforza la trama, un altro marchio del suo personale stile narrativo.
Un finale da batticuore e un ultimo capitolo dove tutti nodi vengono sciolti, concludono questo romanzo che trova, nelle righe conclusive, anche un approccio filosofico al rapporto genitori/figli e alla vita, ben misurato e perfetto come commiato.
In vetta al mondo conferma l'abilità narrativa di Roberta Melli. E' un thriller tutto da leggere ancora più bello del precedente.
(Tatiana Vanini)

Della stessa autrice:
Senza tregua



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy