Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Quel che resta del peccato
di Matthias Graziani

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: La Corte Editore - 269 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Thriller

    Trama:
    Kurt è un ex poliziotto mezzo italiano e mezzo tedesco che non sa darsi un contegno: frequenta i luoghi peggio raccomandabili, beve troppo, agisce contro le regole e reagisce senza pensare. Il tempo di arrivare a Bolzano e, durante la notte del Sacro Cuore, nei boschi fuori città, un uomo e una donna vengono trovati morti. Sono stati assassinati in modo bestiale, e Kurt viene assegnato come investigatore alla Squadra mobile della Polizia. Insieme alla nuova partner Vanessa, bella e sfacciata, toccherà a lui mettersi sulle tracce del killer. La stampa ha già soprannominato l'omicida Schäferhund.: il Pastore Tedesco. Ma quando Kurt si risveglia in una vasca da bagno con una ferita chirurgica alla schiena, ecco che inizia un orrore inimmaginabile. E nel frattempo, Bolzano viene travolta da una guerra tra bande di motociclisti: un biker è stato ucciso e ora i suoi compagni cercano vendetta. Nel mezzo di questa apocalisse sull'asfalto, il Pastore Tedesco torna a colpire. Kurt dovrà restare lucido. Anche se, tra incubi e indagini, è arrivato il momento per lui di affrontare il passato. Prima che il passato lo annienti.

    Recensione:
    Un ritmo veloce e sostenuto segna questo romanzo dall'inizio alla fine, regalando un thriller hard boiled duro, ma ricco di fascino.
    I personaggi entrano dentro. Da Kurt, il protagonista, detective dal passato nebuloso quanto doloroso, a Vanessa, una poliziotta tosta, sui generis, immediata e diretta come un pugno nello stomaco, passando per Battista, simpatico, coraggioso, di buon cuore, sempre insieme al suo cappello di paglia, un uomo che non si tira mai indietro. Figure ben costruite con le quali l'approccio è facile come lo è sentire le loro emozioni.
    Il teatro della vicenda è Bolzano reso al lettore come un luogo crudo, dove elementi malvagi fanno i loro comodi a discapito di altri, deboli ed emarginati. Emblematica è la scena iniziale con le montagne accese dai fuochi di una festa annuale: immagine fiammeggiante che è premonizione dell'inferno che sta per scatenarsi.
    C'è un omicida che compie delitti rituali, per inviare un messaggio ad un destinatario preciso, ma oltre alle indagini, Kurt e i suoi compagni dovranno mostrare il loro lato di giustizieri più che di tutori dell'ordine. La violenza richiama violenza e a volte per estirpare il male è necessario dar fuoco a tutto il campo.
    Azioni armi in pugno, come in uno scontro Western che dissemina cadaveri nel romanzo. Per alcuni si piange, per altri si esulta. Scene forti che fanno torcere lo stomaco, poco adatte ad anime delicate, ma perfettamente coerenti con il climax della storia.
    Alla fine è necessario riprendere il filo, guarire dalle ferite e rimettersi a seguire le tracce di un assassino che, dopo una pausa, torna con la sua ferocia e la sua ferrea volontà. Cosa lo spinge? Quale è il suo movente? Kurt dovrà scavare a fondo dentro di sé, rimestare tra ricordi che fanno male, per capire ciò che non può essere compreso, per espiare un peccato che chiede morte e sangue sul proprio altare.
    Nessuno uscirà illeso da questo romanzo avvincente, dal finale che pian piano ci porta alla scoperta di un colpevole inaspettato e perfetto.
    Preparatevi ad una discesa nella lucida follia della vendetta, "Quel che resta del peccato", potrete interrompere la lettura solo all'ultimo punto.
    (Tatiana Vanini)

    Dello stesso autore:
    Sottopelle



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy