Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
E' giugno e come ogni anno tre fratelli, Alessio, Francesco e Tommaso, ritornano a Villa Blu, la dimora di famiglia dove hanno trascorso tante altre estati. Questa volta, però, saranno soli: non ci sarà più il nonno né i genitori e i tre protagonisti si troveranno a gestire la villa di famiglia avuta in eredità dal nonno Ascanio e a fronteggiare misteri, maledizioni ed eventi irrisolti che coinvolgono Villa Blu e il bosco limitrofo. Nel paese sulle sponde del lago, figure inquietanti e altre benevole si intrecceranno alle vicende dei tre fratelli, vittime di un maleficio che vedrà il suo culmine il giorno del solstizio.

Recensione:
Una favola moderna, con tutti gli ingredienti di un racconto classico, che si veste di nuovo assumendo i misteriosi ed avvincenti contorni di una giallo di atmosfera con tensione ed esoteriche variazioni. "Ritorno a Villa Blu" è un libro che strega, che ci trasporta nella sua dimensione avvincendo, sussurrandoci all'orecchio la trama dell'eterna lotta del bene contro il male.
La scrittura di Gianni Verdoliva corre fluida, con potenza descrittiva che rende i luoghi e i personaggi tridimensionali e vicini, mentre i luoghi si fanno reali di profumi e colori, come se si potessero toccare allungando la mano.
Non mancano i sentimenti in quest'opera, anzi, sono proprio loro i protagonisti.
Travalicano il tempo, lottano contro le difficoltà ed estendono la loro influenza oltre il velo della vita e dell'esistenza, per ritornare ancora, in un cerchio perfetto, alla ricerca della giustizia, della bellezza di un finale finalmente buono e trionfante.
La storia racchiusa tra le pagine, con i suoi salti temporali perfettamente congruenti e puntuali, che ci permettono di comprendere i retroscena degli avvenimenti e di fare le corrette analogie con il presente, è ricca di sorprese e di momenti di tensione.
Anche nei passaggi che paiono più leggeri e sereni, l'autore è bravo a instillare un senso di pericolo imminente, di volontà pronte a scontrarsi e ad affrontarsi: basta l'accenno ad un suono, un alito di vento freddo che improvviso si leva, e il lettore sa che la calma è solo apparenza, che la guerra è in atto da tempo e mai sopita, che forze contrarie devono fronteggiarsi per portare la rovina da una parte e la conquista dall'altra.
"Ritorno a Villa Blu", con la sua strega cattiva e la fata buona, è la storia di una famiglia, del legame speciale capace di instaurarsi tra le persone. E' un inno al coraggio, alla perseveranza, alla bontà capace di vincere sull'invidia e la cattiveria.
I protagonisti di questo scritto soffriranno, ma si ergeranno uniti dall'amore che li lega, contro un'influenza nefasta che per troppo tempo ha spopolato facendo danni e soggiogando menti.
E' un libro che si legge con partecipazione, entrando in sintonia con le parole e i personaggi.
"Ritorno a Villa Blu", che si apre con la bella e profonda prefazione di Luisa Gentile, è un romanzo che vi invito a scoprire.
(Tatiana Vanini)

Dello stesso autore:
Come anime scelte che si ritrovano



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro consigliato

Il libro consigliato

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy