Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Una ragazza malvagia
di Alex Marwood

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Newton Compton - 384 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Thriller

    Trama:
    In una fatidica mattina d'estate del 1986, due ragazzine di undici anni si incontrano per la prima volta. Ancora non immaginano che quel giorno cambierà per sempre il corso delle loro vite. Perché prima della mattina successiva si troveranno faccia a faccia con un efferato omicidio. Venticinque anni dopo, la giornalista Kirsty Lindsay sta indagando su una serie di aggressioni ai danni di giovani turiste in una località di mare, quando le sue ricerche la portano a intervistare Amber Gordon, custode di un parco giochi della zona. Sono passati anni da quel lontano giorno d'estate in cui Kirsty e Amber hanno condiviso un terribile segreto. Da allora non si sono mai più viste e sul loro passato hanno fatto cadere il silenzio. Adesso che le loro vite sono così diverse, saranno in grado di tenere ancora nascosta l'oscura verità che le unisce?

    Recensione:
    Dopo "Oscuri segreti di famiglia" Alex Marwood torna al pubblico con un nuovo, avvincente, thriller psicologico.
    Preparatevi in una discesa all'interno dell'animo umano, per scoprire un mondo fatto di colpe, bugie e verità interpretate e distorte.
    In "Una ragazza malvagia" si parte con due giovanissime in cella, accusate dell'atto più ignobile che ci possa essere: l'omicidio di una bambina.
    In poche righe ci vengono mostrate le diverse reazioni delle presunte colpevoli, dei poliziotti e della folla indignata. Rinchiudete i mostri è l'unico comandamento possibile.
    Da questa introduzione si salta in avanti di 25 anni, per trovare protagoniste diverse, ambienti nuovi e nuove morti. Una località turistica della Gran Bretagna, l'estate, un parco di divertimenti e un assassino che strangola le sue giovani vittime.
    Il lettore si trova ad affrontare non solo il dilemma di chi sia il colpevole e quale impulso lo spinga, ma anche le domande sulla sorte toccata alle ree delle prime pagine: dove sono quelle ragazzine? Chi sono diventate? Quale è la loro vita oggi?
    La scrittura è coinvolgente ed avvincente e sviluppa magistralmente una trama che possiede ritmo e sopratutto una tensione strisciante, amplificata dall'attenzione data alle sensazioni, alle emozioni e alle reazioni umane.
    Sono i personaggi il vero punto forte di questo romanzo, che si rivelano con tutta la potenza del passato che ritorna e non si può dimenticare, con la necessità di tacere su ciò che è stato per preservare ciò che è. Alternando momenti che riportano la narrazione all'infanzia delle protagoniste e a quel giorno che cambiò le loro esistenze, agli sviluppi nel presente, la suspense accompagna tutta la lettura.
    Nei capitoli dedicati a ieri sappiamo da subito la conclusione: un cadavere e due colpevoli. Ma non è così semplice come può apparire. Man mano che scopriamo nuovi dettagli, ci accorgiamo che "i mostri" non sono il male personificato, ma due bambine un po' più grandi alle prese con qualcosa di ingestibile. In loro c'è colpa, ma ci sono tanti altri colpevoli che si sentono al sicuro, che giudicano e odiano, urlano e si indignano, solo perché le loro mani non sono direttamente sporche di sangue.
    Nei momenti contemporanei, il grosso della narrazione, altre descrizione vi faranno emozionare. C'è segretezza, senso di colpa, un astio mai sopito è pronto a scoppiare nuovamente, incendiando l'ira della folla alla più piccola scintilla. Dove ci sono omicidi c'è anche la stampa, e l'autrice ci mostra il mondo della carta stampata in maniera cinica, spietata: uomini e donne privi di moralità, non a caccia della verità, ma solo dell'articolo più sensazionale. Incuranti di ciò che è, non esitano a gonfiare, distorcere, vendendo come vangelo il frutto della fantasia. Tesi alla vendita, all'articolo perfetto, non pensano al caos che possono scatenare. E quando l'alcool scorre e la ragione si offusca, l'esito diventa imprevedibile.
    "Una ragazza malvagia" vi avvolgerà con la sua narrazione in crescendo, incollandovi alle pagine. Chi è malvagio? Chi è colpevole? Davvero esistono innocenti in chi è toccato, in qualche modo, da una morte innaturale?
    Trascinante, avvincente, questo thriller non solo vi piacerà, ma vi farà riflettere sulla società, sulle sue divisioni nette tra buoni e cattivi quando invece esistono solo numerose gradazioni si grigio. Una ragazza è malvagia, ma noi siamo così certi di essere angeli?
    (Tatiana Vanini)

    Della stessa autrice:
    Oscuri segreti di famiglia



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy