Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


L'isola delle anime
di Piergiorgio Pulixi

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Rizzoli - 445 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Noir

    Trama:
    Li chiamano cold case. Sono le inchieste senza soluzione, il veleno che corrompe il cuore e offusca la mente dei migliori detective. Quando vengono confinate alla sezione Delitti insoluti della questura di Cagliari, le ispettrici Mara Rais ed Eva Croce ancora non lo sanno quanto può essere crudele un'ossessione. In compenso hanno imparato quant'è dura la vita. Mara non dimentica l'ingiustizia subita, che le è costata il trasferimento punitivo. Eva, invece, vuole solo dimenticare la tragedia che l'ha spinta a lasciare Milano e a imbarcarsi per la Sardegna con un biglietto di sola andata. Separate dal muro della reciproca diffidenza, le sbirre formano una miscela esplosiva, in cui l'irruenza e il ruvido istinto di Rais cozzano con l'acume e il dolente riserbo di Croce. Relegate in archivio, le due finiscono in bilico sul filo del tempo, sospese tra un presente claustrofobico e i crimini di un passato lontano. Così iniziano a indagare sui misteriosi omicidi di giovani donne, commessi parecchi anni prima in alcuni antichi siti nuragici dell'isola. Ma la pista fredda diventa all'improvviso rovente. Il killer è tornato a colpire. Eva e Mara dovranno misurarsi con i rituali di una remota, selvaggia religione e ingaggiare un duello mortale con i propri demoni.

    Recensione:
    Un romanzo che unisce il fascino misterico di cui la Sardegna è pregna, ad un'indagine che mette a confronto l'uomo moderno e razionale di oggi, con le credenze primigenie.
    Pulixi ha una scrittura magnetica, fluida, capace di catturare l'attenzione e una forza nelle descrizioni che rendono le ambientazioni fantastiche e spaventose insieme per quanto riguarda i luoghi teatro delle vicende, mentre i personaggi hanno quella tridimensionalità che li fa sentire vicini, veri, con comportamenti genuini nei quali è possibile ritrovarsi e confrontarsi.
    In "L'isola della anime", la Sardegna viene proposta al lettore con passione, amore e rispetto. Il mare che la separa dal continente ha reso l'evoluzione delle sue genti unica, con un passato che è sangue e linfa della terra stessa, con persone che ancora lo capiscono, lo sentono e agiscono di conseguenza. Questa la base dal quale questo libro prende forza per narrare una vicenda ricca di sorprese.
    Le due protagoniste, Rais e Croce, sono due poliziotte capaci, incasinate per motivi diversi, che le hanno messe in conflitto coi colleghi e con loro stesse. Per le due fare squadra non sarà facile, ma le capacità investigative, la tenacia, l'intuito e la voglia di arrivare in fondo ad un caso sempre più insidioso, faranno il miracolo portando ad una collaborazione fruttuosa.
    Anche le altre figure che le accompagnano sono ben ideate sul piano psicologico e caratteriale. Grazie a loro si comprendono molti aspetti: quanto un caso possa scavare dentro chi indaga, trasformandosi in un'ossessione, una battaglia personale contro l'oscurità del male che pian piano, goccia dopo goccia, come un veleno corrosivo, si fa largo anche nei caratteri più forti e coriacei; quanto le esperienze personali si riflettano sul lavoro e nel rapporto con gli altri; quanto sia importante la tradizione e la famiglia, specialmente in quelle comunità isolate e chiuse da essere veri e propri clan.
    "L'isola della anime" vi trasporterà in una dimensione dalla quale non riuscirete a scappare. Coi suoi omicidi, i segreti, i colpi di scena e gli intrighi, vi regalerà ore di lettura appassionante, dinamica, con delle nozioni antropologiche e culturali che fanno di questo libro molto più di un noir.
    Nel romanzo due punti si incontrano, si mettono in contrapposizione, si danno luce vicendevolmente: il sacrificio, il dono estremo di quanto c'è di più caro per la salvaguardia della comunità, contro la soddisfazione delle bieche pulsioni, distorte e sterili, messe in atto da chi si crede intoccabile per posizione e potere. In una trama terribile e di grande impatto, rimaniamo affascinati dall'opera di Pulixi, permeata da un triste languore, dall'ineluttabilità del fato, da una forma di giustizia che prima o poi trova sempre la strada per vincere, anche passando attraverso il dolore.
    (Tatiana Vanini)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy