Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Se scorre il sangue
di Stephen King

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Sperling & Kupfer - 512 pagine
    Formati disponibili: cartaceo e ebook




  • Genere: Thriller

    Trama:
    Ci sono diversi modi di dire, quando si parla di notizie, e sono tutti leggendari: "Sbatti il mostro in prima pagina", "Fa più notizia Uomo morde cane che Cane morde uomo" e naturalmente "Se scorre il sangue, si vende". Nel racconto di King che dà il titolo a questa raccolta, è una bomba alla Albert Macready Middle School a garantire i titoli cubitali delle prime pagine e le cruente immagini di apertura dei telegiornali. Tra i milioni di spettatori inorriditi davanti allo schermo, però, ce n'è una che coglie una nota stonata. Holly Gibney, l'investigatrice che ha già avuto esperienze ai confini della realtà con Mr Mercedes e con l'Outsider, osserva la scena del crimine e si rende conto che qualcosa non va, che il primo inviato sul luogo della strage ha qualcosa di sbagliato. Inizia così "Se scorre il sangue", sequel indipendente di "The Outsider", protagonista la formidabile Holly nel suo primo caso da solista. Ma il lungo racconto dedicato alla detective preferita di King (come scrive lui stesso nella sua nota finale) è solo uno dei quattro che compongono la raccolta. Da "Il telefono del signor Harrigan", dove vita e tecnologia si intrecciano in modo inusuale, a "La vita di Chuck", ispirato a un cartellone pubblicitario, fino a "Ratto" - che gioca con la natura stessa del talento di uno scrittore - le storie di questa raccolta sono fuori dagli schemi, a volte sentimentali, forse anche fuori dal tempo. In una parola, kinghiane.

    Recensione:
    "Se scorre il sangue, si vende" recita una massima nel libro e nella vita reale. La curiosità, la fascinazione, verso ciò che è violento coinvolge un po' tutti, perché tanto è il sollievo per non essere noi i protagonisti della tragedia. Quando si parla di Stephen King, il sangue scorre e si vende, basta il suo nome ad assicurare ore di lettura intensa ed emozionante.
    "Se scorre il sangue" è una raccolta di quattro racconti, tre sono indipendenti, uno è un continuo di "Outsider", dove ritroviamo il personaggio di Holly, alle prese con una nuova creatura capace di mutare la sua fisionomia.
    La scrittura di King conquista ed avvince alle pagine. La sua capacità di trasformare l'ordinario in un qualcosa che travalica ogni legge e ogni ragione è superba, e anche in quest'opera la magia si rinnova.
    Se dovessi usare una metafora per spiegare com'è la scrittura di questo prolifico autore, direi così: è come fare una gita in treno, su una vecchia ed affidabile locomotiva a vapore. La partenza è lenta, tranquilla, un procedere placido tra i campi, magari un po' noioso nella sua normalità. Poi il passo cambia e la velocità del treno aumenta, la strada dritta si fa piena di curve, compaiono le discese. Sempre più rapidi, in una corsa vorticosa, ecco, si rompono i freni e più avanti, cielo, il ponte è crollato! Questo è ciò che capita quando si legge qualcosa di Stephen King.
    Re dell'horror, in questi racconti non c'è il fastidio dello splatter da sensazione. Ormai da un po' ci ritroviamo in compagnia di thriller paranormali, avvincenti ed appassionanti, dove si ritrovano tanti sentimenti belli, profondi e nostalgici. I protagonisti hanno amici, persone che amano e che vogliono difendere e sono essi stessi figure carismatiche alle quali ci si affeziona.
    I racconti sono perfettamente incastonati nella modernità odierna. Il primo "Il telefono del signor Harrigan" ci mostra l'indissolubilità dei legami, oltre la morte. Se poi chi è passato oltre ha un telefono, anche il cellulare, compagno di tutti, diventa inquietante. Il secondo "La vita di Chuck" è commovente, intenso e scritto in maniera particolare: è la vita di Chuck, raccontata però dalla fine e procedendo a ritroso. "Se scorre il sangue" ripropone il personaggio di Holly e la trama di "Outsider", dove tra le sorprese e la tensione, l'autore riesce a trasformare un semplice ingorgo stradale in una parte ricca di suspense. "Ratto" conclude l'antologia e ci parla di un insegnante, autore di racconti, intento nella scrittura di un romanzo: sappiamo bene cosa accade nei libri di King a chi cerca di scrivere, vero?
    "Se scorre il sangue", da non perdere per gli amanti del brivido, una nuova opera che vi darà emozione, sentimento e intensità.
    Consigliato!
    (Tatiana Vanini)

    Dello stesso autore:
    L'istituto
    The outsider
    Revival
    Insomnia
    Cell
    Il gioco di Gerald



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro consigliato

    Il libro consigliato

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy